La "Sophia"

Il profondo significato di vivere i propri sogni

Credere è solo una piccola parte per realizzare i propri sogni

In questo articolo voglio portare l’attenzione sulla bellezza ma anche sull’importanza di avere dei sogni da realizzare.

Oggi forse si parla più di obbiettivi che di sogni, ovvero di obbiettivi lavorativi, relazionali, di soddisfazione della vita ecc. Gli obbiettivi possono essere ovviamente più o meno di valore ma riguardano spesso il raggiungimento di una cosa esterna a noi.
Sognare invece è un’attitudine che proviene dal profondo, è un’intenzione interiore che esprime la nostra più grande missione.

In questi giorni ho riflettuto sui miei sogni e su ciò che ancora mi manca per raggiungerli. Per qualche istante ho pensato a una serie di cose materiali e organizzative che venendo meno rallentano il processo di realizzazione dei miei sogni.
Qualche anno fa ho desiderato ad esempio trasferirmi da una città a un’altra e credevo profondamente che avrei realizzato questa cosa. Inizialmente cercavo un’attività di passaggio che mi permettesse di vivere nel posto nuovo ma nonostante la mia motivazione non trovai nulla. Dopo un po’ che cercavo mi sono resa conto che stavo perdendo di vista la cosa più importante di quel sogno, ovvero il desiderio di passeggiare nelle vie di quella città. Volevo anche un’attività di passaggio ma ciò che desideravo realmente era essere in quel posto. Quando ho riportato la mia attenzione su ciò che desideravo nel profondo mi sono messa nelle condizioni di poter ricevere i mezzi per realizzarlo.

Spesso sottovalutiamo le nostre infinite possibilità e crediamo che esista una sola strada per raggiungere ciò che vogliamo, ci impuntiamo e questo rende difficile la nostra realizzazione. A volte abbiamo la soluzione davanti ai nostri occhi ma che, credendo possibile un solo percorso, non vediamo neanche.

Oggi non ci si permette di sognare perché il fattore economico è diventato una necessità indispensabile. Credo però che ciò sia dovuto soprattutto al fatto che oggi si accetta possibile una sola modalità di guadagno, ovvero data dalla sicurezza di un lavoro.
Dobbiamo concepire il fatto di avere dei sogni come quando sogniamo durante la notte. Nei sogni durante la notte ci apriamo alle infinite possibilità per raggiungerli, non ci si blocca prima di fare una cosa perché si è convinti di conoscere già un’altra strada. Al contrario intraprendiamo un viaggio guidato dalla parte più profonda dentro di noi che conosce le infinite possibilità che ha a disposizione.

Sicuramente fattori come quelli economici e altre dinamiche possono influenzare i propri sogni ma credo che anche questo dipenda da cosa desideriamo realmente. Se ci permettessimo di vedere oltre le proprie convinzioni e non dubitassimo della nostra grandezza cominceremmo a notare che ci sono stati forniti tutti i mezzi necessari.

Per realizzare un sogno dobbiamo soprattutto desiderare la cosa giusta, partendo da ciò che abbiamo davanti a noi. Se non desideriamo ciò che abbiamo già davanti a noi non possiamo raggiungere la grandezza del nostro sogno. Questo perché i nostri stessi sogni sono delle prove importanti per la nostra evoluzione e se non riusciamo a tirare fuori il valore da una cosa che abbiamo davanti non siamo ancora degni di vivere il proprio sogno e dunque di vivere chi siamo realmente.

Se vogliamo modificare una situazione, sforziamoci a vedere tra tutto ciò che non ci piace e che vogliamo cambiare un’opportunità che non abbiamo mai preso in considerazione prima.

Ciò che voglio dirvi è che avere uno o più sogni è importante per esprimere chi siamo realmente ma non è sufficiente credere fermamente in un sogno; per realizzarlo occorre riuscire a riconoscere le opportunità che sicuramente ognuno di noi ha davanti.

Sophia Molitor 

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =

Close