Cronaca

SEA WATCH: INDAGATO IL CAPITANO CAROLA RACKETE

Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e rifiuto di obbedienza a nave da guerra, secondo quanto previsto dal codice della navigazione

Agrigento, 28 giugno – Carola Rackete, il Capitano della ‘Sea Watch 3’, la nave ONG ferma di fronte Lamperdusa con 41 migranti a bordo, è stata iscritta nel Registro degli indagati presso la Procura di Agrigento.

La donna dovrà rispondere dei reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per rifiuto di obbedienza a nave da guerra, secondo quanto previsto dal codice della navigazione. Il provvedimento a seguito del verbale stilato dalla Guardia di Finanza.

“Non posso confermare questi rumors ma vedremo”, ha affermato la diretta interessata. “Abbiamo infranto la legge – ha aggiunto la donna -. In Libia c’è la guerra civile, non è un porto sicuro. Sono certa che le corti italiane riconosceranno che la sicurezza delle persone è più importante dei confini nazionali”.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close