Cronaca

SEA WATCH: SITUAZIONE IN STALLO

Nella notte è stato sbarcato un migrante per motivi medici; con lui, anche un minore

La ‘Sea Watch 3’ con i 42 migranti a bordo, resta ancorata ad un miglio dal porto di Lampedusa. La giornata di ieri è stata connotata dal diniego dell’Olanda a farsi carico delle proprie responsabilità nella vicenda, cosa che ha irritato non poco il premier, Giuseppe Conte il quale però ha spiegato: “Non posso anticipare nulla ma posso dire che ci sono tre o quattro Paesi disponibili alla redistribuzione dei migranti della Sea Watch”.

Uno dei migranti è stato fatto scendere dalla nave per motivi medici; con lui, anche un minore.

L’atteggiamento del Governo olandese è stato aspramente criticato anche dal Vicepremier e Ministro dell’Interno, Matteo Salvini secondo il quale, la Sea Watch “è una nave fuorilegge, che ha infranto non so quante volte le leggi italiane ed europee. Mi aspetto che qualcuno venga arrestato. Detto questo c’è una multa da 50mila euro prevista dalla legge, mi aspetto che i migranti a bordo vengano accolti in altri Paesi europei e che l’equipaggio paghi penalmente le infrazioni commesse. Poi per me si può concludere così”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, aggiungento che l’imbarcazione va fermata e sequestrata “perché è la terza volta che fa i suoi comodi in acque italiane. L’assenza del governo olandese e dell’Europa è vergognosa”. Salvini vuole sapere  dove andrebbero i migranti, una volta fatti sbarcare: “Quanti vanno a Amsterdam o a Berlino e io firmo per lo sbarco. Troppe volte sono stati presi impegni che poi non sono stati mantenuti”. “La barca – ha ricordato il Vicepremier – era più vicina ad altri Paesi, se vuoi salvare delle vite vai nel porto più vicino, se invece vuoi litigare con il governo italiano allora fai in modo diverso. Noi abbiamo ridotto dell’85% gli sbarchi e voglio continuare questo lavoro”.

A bordo della nave ONG si trovano alcuni esponenti del Partito Democratico e di Sinistra Italiana, schierati a favore dei migranti e della comandante dell’imbarcazione. Nicola Fratoianni ha dichiarato: “Stanotte una nuova evacuazione medica dalla Sea Watch 3 . Ma tanto per il governo italiano va tutto bene. Che cosa aspettano a farli sbarcare? Che tutti abbiano problemi di salute sempre più seri? È una vergogna. Fateli scendere”.

Polemico invece Matteo Orfini che ha affermato: Apprendiamo delle dichiarazioni di Matteo Salvini che chiede l’arresto per chi viola la legge. Peccato che questa posizione non valga per chi ruba 49 milioni o per chi è accusato di essere un sequestratore, ma si fa salvare dal processo dagli amici parlamentari”, riferendosi chiaramente alla vicenda giudiziaria sui rimborsi elettorali della Lega.

Nella vicenda è intervenuto anche il presidente della Camera, Roberto Fico, dicendo: “Sulla Sea Watch credo che non ci sia nessuna emergenza migrazione in questo momento, quindi 40 persone a bordo di una nave non possono essere un problema per il Paese”. “Senza dubbio – ha aggiunto Fico -, l’Europa deve esserci vicina, ci vuole forte condivisione europea e spero che gli Stati si facciano avanti il prima possibile”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo
Close