Mondo

NIENTE PROCEDURA D’INFRAZIONE CONTRO L’ITALIA

Moscovici: "Rispettate le nostre tre condizioni"

Bruxelles, 3 luglio – La Commissione Europea, recependo le indicazioni dei capi di gabinetto, ha deciso di non dare seguito alla procedura d’infrazione contro l’Italia per debito eccessivo.

La svolta in positivo è stata data dalla lettera inviata dal premier Giuseppe Conte che ha documentato quanto fatto dal Governo in materia economica.

Il commissario per gli Affari economici, Pierre Moscovici ha dichiarato: “Rispettate le nostre tre condizioni”.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × due =

Close