Calcio Serie A

Juventus oggi di scena in Corea contro una selezione della K-League

Offerta del Tottenham per Dybala

Dopo la sconfitta incassata sul filo di lana contro il Tottenham e la vittoria ai calci di rigore sull’Inter, la preparazione della Juventus in terra asiatica si sposta in Corea, dove i bianconeri affronteranno nel pomeriggio di oggi una selezione dei maggiori talenti del campionato sudcoreano.

Nel frattempo, la dirigenza bianconera prosegue nel lavoro di ulteriore potenziamento di una rosa già superiore di diverse spanne a quella delle altre, ma che al contempo richiede una consistente sforbiciata; numerosi, infatti, sono al momento gli esuberi sia dal punto di vista tecnico, sia da quello finanziario, con un monte ingaggi che esige di essere ridimensionato.

Il nome in cima alla lista dei potenziali arrivi in bianconero è quello di Federico Chiesa; letteralmente ammanettato dal presidente Commisso alla Fiorentina, finora il ragazzo ha abbozzato, ma la sua volontà di trasferirsi a Torino è fin troppo chiara. La Juventus potrebbe imprimere una sterzata alla trattativa inserendo nell’operazione uno tra Demiral e Rugani, che sarebbero utilissimi alla causa gigliata e la cui valutazione si aggira sui 40 milioni ciascuno. Commisso tuttavia non vuole recedere dal giuramento prestato ai tifosi della Fiorentina all’epoca del suo insediamento sull’Arno; il rischio, concreto e reale, è però quello di ritrovarsi un giocatore senza motivazioni, senza dimenticare che la sua cessione consentirebbe poi ai viola un florido mercato in entrata.

Nelle ultime ore, poi, alla Juventus è stato ripetutamente accostato il nome di Romelu Lukaku, che Antonio Conte ha invece inserito in cima alla lista dei suoi desideri per il reparto avanzato dell’Inter. Che una chiacchierata tra il club juventino e l’agente del giocatore abbia avuto luogo, non è in discussione; resta invece tutto da scoprire se il sondaggio bianconero sia ispirato da un fondamento serio o se invece piuttosto rappresenti uno sgarbo all’Inter, con tanto di azione di disturbo.

Il lavoro di Paratici, tuttavia, non può orientarsi soltanto verso nuovi innesti. Alla dirigenza bianconera è infatti pervenuta da parte del Tottenham un’offerta considerevole su cui è impossibile sorvolare; gli “Spurs” avrebbero messo sul piatto una cifra prossima agli 80 milioni di sterline (pari a circa 72 milioni di euro) per assicurarsi Paulo Dybala. La serietà della proposta trova testimonianza anche nel fatto che l’argentino rientrerà anticipatamente dalle vacanze, non solo per assimilare quanto prima i ritmi di Maurizio Sarri, ma anche, con tutta probabilità, per affrontare di persona la questione. I rapporti con il club londinese, inoltre, potrebbe arricchirsi anche di un altro tassello; costituisce più di un’ipotesi, infatti, l’idea di uno scambio tra Eriksen e Cancelo. Il portoghese, da tempo seguito dal Tottenham, piace però anche al Manchester City, destinazione peraltro preferita dal terzino.

Il reparto che richiede i maggiori interventi in uscita resta comunque l’attacco, con due elementi tra Higuain, Mandzukic e Kean che dovranno salutare la Mole. Le quotazioni del “Pipita” (che non ha mai nascosto il proprio desiderio di continuare a vestire il bianconero) sono però tornate a lievitare agli occhi di Sarri e non è da escludersi che l’argentino alla fine accetti un ruolo non di primo piano e non si sposti da Torino; il corteggiamento della Roma sul centravanti è però insistente, con mister Fonseca che mai gli negherebbe una maglia da titolare. Il primo dei partenti, in ogni caso, potrebbe essere Sami Khedira, che gode di molto mercato all’estero e ha nel Monaco un estimatore molto interessato.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 7 =

Close