Politica

Salvini indagato per diffamazione verso Carola Rackete

Il leader leghista: "Denunciato da una comunista tedesca, per me è una medaglia"

Roma, 5 settembre – L’ex Ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, è stato iscritto nel Registro degli indagati presso la Procura di Roma, per il reato di diffamazione nei confronti della comandante della nave ONG, ‘Sea Watch 3’, Carola Rackete.

Gli atti sono stati trasferiti alla Procura di Milano, città di residenza del Segretario leghista.

Nella denuncia formulata dalla Rackete, si sottolineavano le parole usate da Salvini sui social per definirla: “sbruffoncella”, “fuorilegge”, “delinquente”, autrice di un atto “criminale”, indicata come responsabile di un tentato omicidio in quanto “avrei provato a ammazzare cinque militari italiani”, “complice dei trafficanti di esseri umani”.

Secco il commento di Salvini su Twitter: “Denunciato da una comunista tedesca, per me è una medaglia”.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + dodici =

Close