Politica

IL GOVERNO CONTE INCASSA LA FIDUCIA ANCHE AL SENATO – TEMPO REALE E DIRETTA STREAMING

Dopo la discussone generale, il premier ha replicato. Il voto conclusivo è atteso per le 18 ma potrebbe slittare di circa un'ora

Roma, 10 settembre – Dopo la fiducia incassata ieri alla Camera, il Governo Conte bis ha incassato anche quella del Senato. Alle 10 ha avuto inizio la discussione generale. Il premier, Giuseppe Conte ha replicato alle 15.30. A seguire, le dichiarazioni di voto e dalle 17, la chiama per il voto; quindi, il voto di fiducia.

AGGIORNAMENTI

ORE 10.10 – INIZIATO IL DIBATTITO IN AULA

Ha avuto inizio il dibattito in Aula. Il premier Conte replicherà intorno alle 15.30.

ORE 11.25 – PARAGONE: “SARO’ DURISSIMO CONTRO CONTE”

Il Senatore dissidente del Movimento Cinque Stelle, parlando con alcuni colleghi ha affermato: “Farò un discorso durissimo contro Conte”. Paragone dunque, sarà in Aula durante le operazioni di voto.

ORE 12.00 – MOODY’S: “IL CONTE BIS DARA’ STABILITA’ POLITICA ALL’ITALIA”

Moody’s, commentando la nascita del Governo Conte Bis, ha dichiarato: “La formazione di un governo di coalizione di centrosinistra dovrebbe far prevedere un periodo di stabilità politica in Italia, che è positivo nei confronti di uno scenario di debole crescita dell’economia domestica e incerte prospettive di crescita globale”. “Dovrebbe anche consentire la presentazione tempestiva del Bilancio 2020”. Inoltre, “sarà meno euroscettico rispetto al precedente governo Lega-M5S” e “meno conflittuale nei confronti dell’Europa”.

ORE 15.55 – SALVINI: “CHI NON VUOLE IL VOTO, NON HA LA COSCIENZA A POSTO”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso del suo intervento nell’Aula del Senato, ha dichiarato: “Siamo pubblici dipendenti, dovremmo essere contenti di essere giudicati dai nostri datori di lavoro: chi non vuole passare dal voto vuol dire che non ha la coscienza a posto”. Rivolgendosi poi al Ministro dell’Interno, Lamorgese, ha affermato: “Sono assolutamente a disposizione del nuovo ministro degli Interni per i dossier aperti. Non per i consigli perché non ne ha bisogno, ma può contare sulla mia leale collaborazione perché si occupa di sicurezza del Paese. Mi auguro che non si pieghi ai ricattucci della sinistra cancellando i decreti sicurezza perché farebbe il male di questo Paese”.

ORE 16.25 – CONTE: “L’OPPOSIZIONE CI DIA UNA MANO SULLE RIFORME”

Il premier, Giuseppe Conte, nel corso della sua replica in Senato ha detto: “Dobbiamo fare di tutto per poter realizzare le riforme che stanno a cuore al Paese, in una prospettiva di nuova legislatura europea. Confido che anche le forze di opposizione diano il loro contributo perché quello che costruiremo in questa legislatura andrà a beneficio di tutti gli italiani”, cominciando dalla “revisione del patto di stabilità e crescita”. “Se quello di assumere pieni poteri era lo schema, è comprensibile che chiunque l’abbia ostacolato, tutti coloro che lo hanno fatto pur nel rispetto della Costituzione e per senso di responsabilità, siano diventati nemici. Gli amici di ieri, gli interpreti del cambiamento non diventano avversari ma nemici”, ha aggiunto il premier. “Rivedere il patto di stabilità e crescita, assecondando la crescita economica e lo sviluppo sostenibile dell’Italia e dell’economia intera. Maggiori investimenti delle periferie dell’Europa. Approfittare perché degli investimenti approfitti il nostro Sud. E chiedere che l’Europa investa più cospicuamente nel continente africano perché è impensabile che l’Europa investa in maniera molto meno consistente della Cina in Africa”. Rivolgendosi alla Lega ha detto: “Poi con calma nelle prossime settimane spiegherete al Paese cosa ci sia di dignitoso in tutti i repentini voltafaccia che ci sono stati in poche settimane”. Parlando poi di immigrazione, Conte ha detto che la questione “va gestita a livello europeo e va modificato il regolamento di Dublino”. E sui decreti sicurezza, “questo governo è stato chiaro: raccoglierà le osservazioni del presidente della Repubblica”.

ORE 19.10 – IL GOVERNO CONTE INCASSA LA FIDUCIA

Il Governo Conte ha incassato la fiducia anche al Senato. I voti favorevoli sono stati 169; i contrari 133 e 4 gli astenuti.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × due =

Close