Cronaca

Rider: la Procura di Milano indaga

L'ombra del caporalato e dello sfruttamento di clandestini sul cibo a domicilio

Milano, 19 settembre – La Procura di Milano ha aperto un fascicolo d’inchiesta conoscitiva sui rider. Obiettivo dell’indagine, verificare che il loro lavoro si svolga nel rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro, quelle della sicurezza pubblica sulle strade e quelle igienico-sanitarie riferite ai contenitori dove viene trasportato il cibo. Non solo: l’indagine si prefigge anche il far luce su possibili casi di lavoro nero, lavoratori clandestini e caporalato.

Nello scorso mese di agosto infatti, controlli su 30 rider portarono alla scoperta di 3 lavoratori con documenti irregolari.

L’inchiesta è coordinata dal Procuratore Aggiunto Tiziana Siciliano e dal PM Maura Ripamonti; viene condotta dal Nucleo preposto della Polizia giudiziaria e dalla Polizia Locale.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close
Vai alla barra degli strumenti