MAFIA: SILVIO BERLUSCONI INDAGATO PER LE STRAGI DEL 1993

Il procedimento avviato dalla Procura di Firenze

Firenze, 25 settembre – Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi è stato iscritto nel Registro degli indagati presso la Procura di Firenze nell’ambito del procedimento sulle stragi di mafia del 1993. Lo si apprende a Palermo dove i legali dell’ex premier, Coppi e Ghedini, hanno depositato alla Corte d’Appello la certificazione dalla quale risulta la posizione giudiziaria di Berlusconi.

I difensori di Marcello Dell’Utri, nel corso del processo sulla trattativa Stato-mafia, avevano formulato alla Corte d’Assise d’Appello di Palermo di ascoltare Berlusconi, definendo i termini, ovvero se come teste o come indagato per reato connesso, cosa che consentirebbe al leader azzurro di avvalersi della facoltà di non rispondere. Gli avvocati di Berlusconi hanno quindi sentito i PM di Firenze e sciolto il nodo.

La Voce

Vai alla barra degli strumenti