Mostre

Essere vedova in India: una mostra e un libro fotografico

'I was my husband', una mostra di immagini pluripremiate e un libro fotografico esplorano la quotidianità delle vedove indiane e la loro identità “perduta”

Inaugura giovedì 10 ottobre alle 19, alla Fine-Art Images Gallery di Chieri (TO), il progetto fotografico “I was my husband” con gli scatti in bianco e nero del fotografo Valter Darbe.

Per l’occasione sarà presentato anche il libro fotografico con i testi curati da Tiziana Montaldo e la prefazione di Mohini Giri, attivista, politica e scrittrice indiana, candidata a Premio Nobel per la Pace e insignita di numerosi premi e riconoscimenti internazionali per il suo impegno nella promozione della parità di genere e l’empowering femminili.

Le foto sono state realizzate a Vrindavan, città santa per la religione induista dove numerose donne trovano rifugio da condizioni di grande vulnerabilità: considerate portatrici di sfortuna sono isolate dalla vita pubblica e delle loro proprietà, emarginate e discriminate sono spesso obbligate a lasciare la loro abitazione e i loro affetti, votandosi solo alla preghiera.

Solo con permessi speciali è stato possibile entrare nelle strutture e raccogliere le testimonianze di queste donne.

Una selezione di immagini dell’autore, Valter Darbe, ha ricevuto numerosi riconoscimenti all’International Photo Award di New York 2019, Photo Prix de la Photographie di Parigi 2019 e il Malta International Photo Award 2018.

Il libro fotografico illustra questo fenomeno, poco conosciuto in Italia, che riguarda 42 milioni di indiane, delle quali 1 milione vive in condizioni di profonda privazione. Il focus è sulle vulnerabilità delle donne, anche giovani, prive di indipendenza economica e istruzione che diventano facilmente “vittime” e delle anziane che soffrono la carenza di servizi pubblici a loro dedicati (sanitari, assistenziali, psicologici).

L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale Six Degrees ed è patrocinata da Guild of Service, l’ong indiana che dagli anni Settanta offre assistenza legale e supporto alle vedove indiane e l’associazione Se Non Ora Quando che promuove la parità di genere e si batte contro ogni forma di discriminazione.

All’inaugurazione, giovedì 10 ottobre alle 19, saranno presenti insieme agli autori Valter Darbe e Tiziana Montaldo, la presidente Laura Onofri Grisetti dell’associazione Se Non Ora Quando – Torino.

La mostra sarà aperta fino al 27 ottobre con i seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato dalle 15 alle 19.

La Voce

Fonte: Alessandra Giordano – Ufficio Stampa Fine-Art Images Gallery

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Back to top button