Mondo

GERMANIA: ATTENTATO DAVANTI ALLA SINAGOGA DI HALLE. CI SONO VITTIME

La Polizia ha fermato un uomo vestito con una tuta militare

Berlino, 9 ottobre – Stamane, un uomo armato e pare, vestito con una tuta mimetica, ha aperto il fuoco davanti alla sinagoga di Halle, nel quartiere Paulus. Nella sparatoria, almeno due persone sono rimaste uccise; diversi i feriti.

Secondo quanto ricostruito, l’attentatore avrebbe prima sparato con un fucile semiautomatico sotto i colpi del quale, è morta una donna. Poi avrebbe lanciato una granata contro il cimitero ebraico.

L’azione è stata condotta in un giorno particolarmente importante per la religione ebraica, quello dello Yom Kippur, dove viene celebrata l’espiazione.

La Polizia ha fermato un uomo vestito con una tuta militare che, con ogni probabilità, potrebbe essere il responsabile dell’attacco. Su Twitter, la Polizia tedesca ha scritto: “Le nostre forze hanno fermato una persona. Restate però vigili”. Il fermato è un tedesco e stando a quanto afferma il sito della Frankfurter Allgemeine Zeitung citando “ambienti della coalizione” di governo della sassonia-Anhalt, “le prime tracce portano al Burgeland, in Austria”. Altri due sospetti sarebbero in fuga a bordo di un’auto rubata.

Il presidente della Comunità ebraica di Halle, Max Privorozki, ha dichiarato: “L’attentatore ha sparato più volte contro la porta e ha lanciato anche diversi ordigni forse molotov, petardi o granate per entrare. La porta è rimasta chiusa, Dio ci ha protetti. Il tutto è durato forse dai cinque ai dieci minuti”.

IL VIDEO DELLA SPARATORIA

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =

Close