Voce alla birra

VOCE ALLA BIRRA. La Czech Pilsner

Altra specialità della Repubblica Ceca

Care amiche e cari amici de La Voce, proseguiamo il nostro tour tra le birre della Repubblica Ceca. Dopo aver degustato in apertura la Light Lager, è il caso di approfondire la conoscenza di un’altra tipologia: la Czech Pilsner.

La Czech Pilsner affonda le radici della sua storia nella prima metà del 1.800. Di gradazione alcolica più che ragionevole, è una chiara connotata dalla miscellanea di malto, spezie e fiori che si avvertono all’olfatto e al palato. Andiamo a capirla più da vicino nel consueto modo dato dalla scheda tecnica

CZECH PILSNER

Fermentazione: bassa
Classificazione legale: da normale a speciale
Classificazione commerciale: Premium
Storia: Boemia, 19° Secolo – prodotta da Josef Groll nel 1842 a Plzen, è stata la prima birra chiara a bassa fermentazione. Per fare apprezzare il colore molto più chiaro rispetto a tutte le altre, è stato studiato il bicchiere di vetro. Fino ad allora, la birra si spillava nei bicchieri di ceramica e di peltro.
Ingredienti: acqua di Plzen (molto dolce). Malto chiaro della Moravia. Luppolo Saaz. Lievito bassa.
Note: il nome della birra (Pilsner Urquell), tradotto in tedesco significa “antica fonte di Plzen”. Nel 1842, la Boemia apparteneva all’impero austro-ungarico e la città di Plzen veniva chiamata Pilsen.
Aspetto: da oro chiaro a oro brunito. Schiuma abbondante, aderente e persistente.
Area olfattiva prevalente: dal maltato allo speziato con bouquet floreale.
Area gustativa prevalente: combinazione di morbido e amarezza arrotondata dal sapore piccante del luppolo di Saaz. Finale pulito e senza esteri.
Grado alcolico: da 4,2 a 5,4
Temperatura di servizio: da 6 a 8° C

La prossima settimana vi farò conoscere un’altra tipologia ceca che ha guadagnato margini di mercato, grazie ad una felice intuizione. Non vi anticipo altro: preferisco lasciarvi a degustare in pace l’ottima Pilsner.

A presto e… salute!

Beer Story Tell

Tags
Mostra Altro

Beer Story Tell

Una bevanda dalla storia millenaria, narrata con passione attraverso la descrizione delle innumerevoli tipologie, produzioni ed abbinamenti gastronomici. In più, qualche chicca di attualità di questo affascinante mondo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 8 =

Close