Speciale Euro 2020

Verso Euro 2020: l’Italia passeggia in Liechtenstein per 5-0

La Finlandia ipoteca il secondo posto nel girone

L’Italia di Roberto Mancini va a vincere in scioltezza anche in Liechtenstein travolgendo la piccola rappresentativa alpina per 5-0; gli Azzurri, già primi e qualificati all’Europeo, conquistano così l’ottava vittoria su altrettanti incontri nel girone J e possono passare agli almanacchi anche il record di nove successi di fila, eguagliando il traguardo già raggiunto dalla squadra guidata da Vittorio Pozzo alla fine degli anni ’30.

Per l’occasione il tecnico jesino rivoluziona interamente la formazione iniziale cambiando dieci elementi su undici rispetto al match con la Grecia di sabato scorso. Davanti a Sirigu, le corsie difensive sono affidate a Di Lorenzo e Biraghi, mentre la coppia centrale è formata da Romagnoli e Mancini; a centrocampo l’unico titolare è Verratti, anche capitano di serata, accompagnato da Zaniolo e Cristante. In avanti gode invece di una chance dal primo minuto Vincenzo Grifo, che insieme a Bernardeschi e Belotti compone il trio d’attacco.

Nonostante l’indiscussa disparità di valori in campo, la prima vera occasione capita al Liechtenstein, con il tiro di Salanovic che viene fermato prontamente da Sirigu dopo nemmeno un minuto; l’immediata replica azzurra conduce già al vantaggio grazie a Bernardeschi, che dal limite dell’area angola con precisione un servizio arretrato di Biraghi. Pur macinando gioco con costanza, gli Azzurri non riescono a rimpinguare il proprio bottino, chiudendo la prima frazione sull’1-0.

Dopo un nuovo tentativo di Salanovic su cui Sirigu interviene più che brillantemente, al minuto 70 arriva il raddoppio azzurro in virtù del colpo di testa di Belotti, abile ad incornare sul morbido centro di Grifo. Gli spazi per forza di cose si ampliano e negli ultimi venti minuti gli Azzurri divaricano ulteriormente il punteggio; El Sharaawy, subentrato a Zaniolo, dapprima serve a Romagnoli il pallone del 3-0 (77°) e poi firma il poker (82°) sul suggerimento di Cristante. Nel recupero, infine, c’è spazio anche per la doppietta di Belotti, che di testa sigilla il 5-0 dopo una bella iniziativa di Di Lorenzo sulla destra.

Quanto alla lotta per il secondo posto all’interno del girone J, la Finlandia ipoteca di fatto la piazza d’onore sommergendo l’Armenia per 3-0; i finnici, con due partite ancora da giocare, hanno 15 punti e cinque lunghezze di vantaggio proprio sugli armeni. A 10 punti c’è anche la Bosnia, che compromette irreversibilmente il proprio cammino cedendo per 2-1 nel finale in casa della Grecia, già eliminata.

Gigi Bria

Foto: Getty Image/Sportmediaset

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Articoli Correlati

Close
Vai alla barra degli strumenti