Economia

Manovra, Di Maio non molla: “Carcere per i grandi evasori”

Il leader del M5S ha assicurato inoltre che l'IVA non aumenterà ed il superticket sarà soppresso a metà del 2020

Roma, 17 ottobre – Il leader del Movimento Cinque Stelle e Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso di una diretta Facebook è tornato a parlare della Manovra finanziaria ed in particolare, della lotta all’evasione fiscale.

“In Italia bisogna combattere contro la grande evasione, non contro il commerciante. Io non accetto che si criminalizzino certe categorie. Prima della multa sul Pos bisogna abbassare le commissioni delle banche”, ha affermato il leader pentastellato. “Non esiste una legge di Bilancio che fa la lotta all’evasione fiscale senza il carcere, con pene severe ai grandi evasori: per noi è imprescindibile”, ha aggiunto Di Maio.

“Non posso accettare che lo Stato faccia il debole con i forti e il forte con i deboli. Non possiamo pensare che il simbolo dell’evasione sia l’elettricista, l’idraulico o il tassista. Non ci sto a scatenare la guerra tra i poveri”, ha proseguito il Ministro.

“L’Italia – ha detto ancora Di Maio – ha decine di miliardi di euro di evasione perché ci sono stati soggetti che hanno portato milioni di euro fuori dai confini e li hanno fatti rientrare con uno scudo del 5%. Servono strumenti per combattere i grandi evasori”.

In merito all’uso del contante, il titolare della Farnesina ha affermato: “Dobbiamo andare verso un Paese digitalizzato ma chi evade con una somma di 4 mila euro si fa fare due fatture da due mila euro. E’ il messaggio culturale che è importante: da anni si fa la lotta all’evasione con la lotta agli scontrini e sono stati ignorati i grandi evasori. Introduciamo carcere e confisca per sproporzione e vedrete come somme di decine miliardi di euro di evasione non esisteranno più”.

Parlando poi di IVA, Di Maio ha assicurato: “Non aumenterà; dovrebbe essere una cosa scontata ma se non fosse nato il governo saremmo andati in esercizi provvisorio e l’IVA sarebbe aumentata”. E sul superticket, “da metà dell’anno prossimo sarà soppresso e non esisterà più”.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button