Champions League

Champions league: la Juve doma l’Atletico e chiude prima. L’Atalanta batte la Dinamo Zagabria e spera ancora 

Champions league

Il martedì dedicato al 5° turno dei gironi di qualificazione di Champions League lascia in dote due importanti successi per le squadre italiane. Allo “Stadium” la Juventus si garantisce il primato nel gruppo D battendo per 1-0 l’Atletico Madrid; nel girone C l’Atalanta si impone per 2-0 sulla Dinamo Zagabria e tiene debolmente accese le proprie speranze di accedere agli ottavi di finale della competizione.

Grazie ad un goal strepitoso di Paulo Dybala allo scadere del primo tempo, la Juventus di Sarri sconfigge per 1-0 l’Atletico Madrid e riesce così a concludere al primo posto in classifica nel girone D di Champions League dopo essersi già assicurata l’accesso agli ottavi nel turno precedente. Dopo una prima frazione di gioco in generale non troppo esaltante, l’attaccante argentino al 45° inventa e pennella una precisa punizione da metà della linea di fondo, con la palla che scavalca Oblak, sicuramente non esente da colpe nell’occasione. Nella ripresa la Juventus riesce ad arginare le folate dell’Atleico Madrid, che cerca di rispondere allo svantaggio mandando in campo i suoi due gioielli, Joao Felix e Correa, ma di fatto la seconda squadra di Madrid non riesce ad effettuare un solo tiro nello specchio della porta. Al contrario, i bianconeri vanno molto vicini al raddoppio colpendo un palo con Bernardeschi su imbeccata del solito Dybala. I bianconeri salgono così a quota 13 punti in classifica, mentre la squadra di Simeone resta ferma a 7, tallonata un punto più indietro dal Bayer Leverkusen che resta in corsa per gli ottavi dopo aver espugnato per 2-0 il campo della Lokomotiv Mosca, ormai tagliata fuori dai giochi con 3 punti.

Dal girone C arriva la prima storica vittoria in Champions League della squadra di Gasperini; l’Atalanta infatti si aggiudica l’intera posta in palio vincendo sulla Dinamo Zagabria per 2-0 in virtù del rigore di Muriel al minuto 27 e alla rete di Gomez, autore di un goal da cineteca. Lo storico risultato dei bergamaschi è impreziosito anche dal fatto che per la prima volta dal 2017 gli orobici non hanno subito reti in ambito europeo. Sarà tuttavia necessario attendere l’esito dell’ultimo turno perché l’Atalanta possa credere ancora in un miracolo; nell’altro incontro del girone, infatti, lo Shakhtar Donetsk è riuscito a strappare un pareggio per 1-1 in casa del Manchester City (capolista con 11 punti), mantenendo con 6 punti la seconda posizione, mentre i croati seguono con 5 e i bergamaschi con 4.

Quanto agli altri gironi, nel gruppo A il Real Madrid spreca un doppio vantaggio contro il Paris Saint Germain facendosi raggiungere sul 2-2; i parigini sono saldamente primi nel raggruppamento con 13 punti, mentre i blancos sono definitivamente secondi a 8. Galatasaray (3 punti) e Club Brugge (2), che ieri hanno pareggiato per 1-1, si contenderanno a distanza l’inserimento in Europa League nell’ultima giornata. Nel gruppo B il Bayern Monaco dilaga per 6-0 in casa della Stella Rossa e procede primo a punteggio pieno; la seconda piazza è invece appannaggio del Tottenham di Mourinho, che dopo essere andato sotto di due reti contro l’Olympiacos, ribalta il risultato e si impone per 4-2. I greci, al momento ultimi con un punto, possono ancora sperare nell’Europa League battendo i serbi (che hanno 3 punti) nello scontro diretto dell’ultimo turno.

Donatella Swift

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close