Politica

CONTE: “DOPO LA MANOVRA, VERIFICA DI GOVERNO”

Il premier: “Il Paese chiede chiarezza”. E fa l’elogio alle sardine

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha garantito che, dopo l’approvazione della Manovra, a gennaio verrà fatta una verifica di Governo. “Chiederò alle forze politiche di condividere un percorso anche sul piano del cronoprogramma fino al 2023 e delle priorità che andremo a realizzare. Il Paese chiede chiarezza, non possiamo proseguire con dichiarazioni o differenti sensibilità”, ha affermato il premier.

Conte ha parlato anche del neonato movimento delle sardine per le quali ha speso parole di elogio. “Vedo tanta voglia di partecipazione, tanti giovani. E’ una cosa bellissima”, ha detto il Capo del Governo.

Alle parole di Conte ha risposto in termini positivi il Segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. “Chiudiamo bene la Manovra economica. Poi, con il presidente Conte, lavoriamo ad una nuova agenda 2020 per riaccendere i motori dell’economia, per creare lavoro, per sostenere la rivoluzione verde, per rilanciare gli investimenti, per semplificare lo Stato, per sostenere la rivoluzione digitale, per le infrastrutture utili, per investire su scuola, università e sapere. Alleanza vuol dire condivisione e avere a cuore gli interessi dell’Italia”, ha affermato il leader Dem.

Sulla stessa linea del suo Segretario, l’esponente del PD, Goffredo Bettini che conferma la verifica di Governo per gennaio. “Conte si presenterà con una sua agenda e terrà conto anche delle cose successe. Discuteremo un programma che o si approva o non si approva. Non possiamo stare sospesi ogni giorno alle dichiarazioni di Di Maio o a quelle di Renzi che prima vuole il maggioritario poi il proporzionale, prima dice che si deve eleggere il Presidente della Repubblica, poi che si può andare anche a votare subito. Questo non va bene”, ha rimarcato Bettini.

Antonio Marino

Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantunenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo
Back to top button