Calcio Serie A

Calcio, Serie A. La Roma scintilla a Firenze. Oggi Inter in casa con il Genoa

Domani pranzo con Atalanta-Milan

Il secondo anticipo della 17^ giornata del campionato di calcio di serie A (la Juventus ha già aperto il turno mercoledì scorso battendo la Sampdoria in trasferta per 2-1) promuove a pieni voti la Roma, che passeggia per 4-1 sulla Fiorentina al “Franchi” e con 35 punti consolida la quarta posizione in classifica. È notte fonda invece in casa dei viola, che hanno 17 punti, uno solo dei quali ottenuto nelle ultime sei giornate; Montella, da tempo appeso a un filo, sembra irreversibilmente destinato all’esonero, con la dirigenza che pare aver sondato diverse piste, quali quelle che conducono a Prandelli, Di Biagio, Iachini e Ballardini, peraltro presente in tribuna, quest’ultimo, in occasione del match contro i giallorossi.

Dopo un inizio promettente, a metà della prima frazione i padroni di casa si sciolgono davanti all’uno-due della squadra di Fonseca. Al minuto 19 il vantaggio giallorosso nasce da una trama avviata dall’ottima intuizione di Pellegrini, che allarga sulla destra per Zaniolo, il cui assist al volo deve solo essere trasformato in rete da Dzeko, al 7° centro in campionato. Due minuti dopo, la traiettoria tracciata su punizione da Kolarov gonfia l‘incrocio dei pali, con Dragowski incolpevole. Al 34° Badelj prova a riaccendere le speranze dei toscani accorciando il punteggio davanti a Pau Lopez, a conclusione di un’azione sporca. Nella ripresa però la Roma esprime nuovamente la propria differente caratura andando in gol al 73° con Pellegrini, il cui rasoterra di giustezza dai venti metri piega le mani a Dragowski. Ad un paio di minuti dall’inizio del recupero arriva anche il poker di Zaniolo, il cui sinistro chirurgico a conclusione di un contropiede cala i titoli di coda su un match mai realmente in discusione.

Tra oggi e domani si andrà parzialmente sviluppando il resto del turno, l‘ultimo dell‘anno solare 2019. Alle 15 l’Udinese di Gotti attende il Cagliari, ancora ferito dalla bruciante sconfitta maturata ben oltre il novantesimo la scorsa settimana contro la Lazio. Alle 18 tocca all’Inter, che, dopo il pareggio di Firenze, contro il Genoa è chiamata a riagganciare la Juventus in vetta alla classifica. In serata, alle 20.45, il Torino ospita la SPAL, mestamente ultima in graduatoria e con Leonardo Semplici sempre più in bilico.

Domani alle 12.30 Atalanta e Milan si misurano nel primo match domenicale; nella scorsa giornata gli orobici, dopo l’entusiasmante qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, hanno pagato dazio in casa del Bologna, mentre i rossoneri hanno perso l’occasione di compiere un ulteriore passo avanti in classifica pareggiando tra le mura amiche contro il Sassuolo. Nel canonico orario delle 15 sono poi previsti Lecce-Bologna e Parma-Brescia, mentre in serata il Napoli di Gattuso proverà a scrollarsi di dosso le proprie inquietudini in casa del Sassuolo.

Il turno si completerà mercoledì 5 febbraio 2020 con Lazio-Verona; i biancocelesti sono infatti impegnati in Arabia Saudita, dove nel pomeriggio di domani contenderanno alla Juventus la Supercoppa italiana.

Gigi Bria

Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.
Back to top button