Politica

SENATO: TORNANO LE PENSIONI D’ORO

La Commissione contenziosa di Palazzo Madama intende ripristinare il vecchio sistema di calcolo relativo ai vitalizi dei senatori pensionati

La notizia non è ancora ufficiale ma lo sarà tra qualche giorno: la Commissione Contenziosa del Senato intende ripristinare il vecchio sistema di calcolo che regola l’entità delle pensioni corrisposte agli ex senatori. Ciò vuol dire che le cosiddette pensioni d’oro stanno per fare il loro ritorno nella loro interezza, ovvero senza alcun taglio che per lo più si attestava sul 45%, anche se in alcuni casi era arrivato anche all’80%.

Con questa iniziativa, la delibera dell’Ufficio di Presidenza del Senato a guida di Maria Elisabetta Alberti Casellati, che comportava il ricalcolo dei vitalizi con il sistema contributivo, finirà in soffitta per la gioia di oltre un migliaio di ex parlamentari che si erano opposti al ridimensionamento del loro trattamento pensionistico.

Tra coloro i quali avevano fatto ricorso in Cassazione contro la delibera, l’ex parlamentare Paolo Armaroli che però si è visto respingere l’istanza su decisione delle Sezioni Unite Civili che hanno motivato la sentenza affermando che le diatribe relative ad entità ed attribuzione dei vitalizi a favore degli ex parlamentari, “non possono che essere decise dagli organi dell’autodichia, la cui previsione risponde alla medesima finalità di garantire la particolare autonomia del Parlamento”.

Con l’ufficializzazione del provvedimento deciso dalla Commissione Contenziosa, si assisterà solo ad una contenuta e temporanea riduzione dei vitalizi e quindi, nessun taglio significativo con buona pace del Movimento Cinque Stelle ed in particolare del presidente della Camera, Roberto Fico che ne avevano fatto un vessillo politico.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantunenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo
Close