AmbienteMondo

Australia: Lʼuniverso ci osserva

La Terra manda messaggi ben precisi, giorno per giorno. Lo fa con Amore, per unire e risvegliare. Il Mondo deve sapere.

Un’Australia che muore sotto fuoco e fiamme. I dati ci stanno parlando di decine di persone decedute, migliaia di proprietà distrutte e centinaia di migliaia di abitanti costretti ad abbandonare le proprie abitazioni. 500 milioni è il numero di animali morti nel fuoco nel tentativo di fuga. Rendiamoci conto del dato veramente incedibile che ci stanno comunicando. Se pensiamo che tutta la popolazione australiana è di 25 milioni di abitanti e in Europa siamo 750 milioni di persone, il solo confronto con i 500 milioni di animali morti in Australia fa davvero rabbrividire e anche piangere il cuore. Video e foto di anime preziose che corrono in mezzo alle foreste incendiate per recuperare uomini, donne, bambini, animali spaventati e devastati. Questo articolo va anche e soprattutto a loro, che con coraggio sono lì, in quella Terra desolata ad offrire il loro costante aiuto, a correre in emergenza con codice rosso, che potrebbe portar via anche le loro vite.

Come se non bastasse, una notizia più recente arriva da fonti locali ad allibire e raggelare. Pare che vogliano far abbattere da cecchini professionisti 10.000 cammelli e dromedari, poiché “bevono troppa acqua” dicono, causando grave siccità su tutto il territorio australiano. Ma dico, vogliamo scherzare?
 Cosa sta succedendo all’essere umano? Ha completamente perso la ragione.
Non è bastato il dramma che ha causato così tanta morte e tristezza, la mano umana non si limita, colpisce ancora senza pietà. Siamo ad un punto davvero catastrofico, c’è bisogno di aiuto, non solo per l’Australia, ma proprio per gli esseri umani nel mondo, ormai persi che non riescono più a riflettere profondamente sulle azioni buone da fare.

Questa notte non ho dormito, presa da una sensazione di dolore e da queste riflessioni profonde. Non ne posso più di queste notizie.

Siamo stati portati a pensare che la cosa più importante e fondamentale a questo mondo fosse adattarsi al Sistema, vivendo per lavorare sodo, amando principalmente le cose materiali, trascurando gli affetti, il cuore, le relazioni con il prossimo, denigrando la comunità, lʼUnione e lʼaiuto costante verso lʼaltro, lottare per avere la meglio, sovrastare e gonfiare il nostro ego. Lʼuniverso questo lo sa bene. Ci osserva.

Ha accettato i nostri errori, il nostro rimanere separati, ci ha messi alla prova continuamente, alcuni con il tempo e con le esperienze difficili, con i propri sbagli è riuscito ad esternarsi almeno in parte da questo sistema malato creatosi, qualcuno è riuscito a comprendere lʼimportanza di questa vita, lʼimportanza per il profondo, per il CUORE, qualcuno ha iniziato a risvegliarsi, a coltivare lʼarte della compassione e sta cercando di tramandarla di anima in anima.
Ma ancora troppa parte del mondo non ce la fa ad accettare qualʼè davvero il senso di questa nostra esistenza. Così lʼuniverso non può smettere il suo compito, quello di mandarci segnali precisi. Ecco ciò che ci accade. Quello che esso fa costantemente è, da un lato mandare segnali pieni di amore, di magia, di energia pura, di luce e comprensione alle Anime che hanno accettato di credere in questo piano divino. Dallʼaltro non può non mandare segnali catastrofici e potenti di distruzione per tentare di svegliare chi ancora non vuole saperne, chi rimane in quel vedo non vedo e nel controllo.
I segnali e le tragedie sono proporzionali al numero di essere umani che si rifiuta ancora di “sentire”, di “ascoltare nel profondo” ed agire per amore universale.

La Nostra Madre Terra vuole unione, vuole rispetto, vuole fratellanza, vuole aiuto e compassione per il prossimo, vuole gentilezza e vuole soprattutto fiducia, che porta lʼanima a lasciarci andare al flusso totale delle cose, accettando, non scappando dai problemi, imparando la lezione e rialzandoci più forti, più coraggiosi, con ancora più AMORE di sempre, da donare. Terra vuole Luce per quelle esperienze negative che possono portare ad una crisi, oppure ad un amore più autentico ed essenziale poiché consapevole. Questo è ciò che vuole per noi lʼuniverso,
desidera il “Risveglio”, ed è solo con esso che un essere umano può raggiungere la vera e reale felicità e pace di vita.
Qui è la chiave.

Finché non vorremo del tutto “vedere”, lʼuniverso ci farà “vedere” molto, molto di più. Ci parlerà, cercherà di sensibilizzarci, proprio di risvegliarci.

Ciò che dobbiamo fare se siamo a distanza è pregare continuamente, focalizzarci su quello che sta accadendo lì e inviare luce, energia positiva e curativa, ognuno con i propri mezzi conosciuti, ognuno nel proprio piccolo e con le proprie modalità. In questo momento serviamo TUTTI. Focalizziamoci prima di andare a letto la sera e uniamoci nella LUCE di questo grande pensiero comune, poiché le nostre vibrazioni e le frequenze si alzano e si uniscono tra Cielo e Terra e possono contribuire in positivo. Qualche giorno fa, per esempio, è stato fatto un grande momento di silenzio e ritiro meditativo in tutto il mondo, visualizzando monsoni di pioggia sullʼAustralia che spegnevano le fiamme e nelle ore successive, abbiamo ricevuto la notizia della pioggia.

A questo punto di vita, non possiamo più considerarci estranei gente, ormai non possiamo più far prevalere la razionalità e la sola individualità umana. Una potente forza dʼamore ci unisce e lʼuniverso da sempre ce lo vuole far amorevolmente capire sensibilizzandoci. Non voltiamogli più le spalle, ringraziamo ogni giorno per quello che ci ha donato ed insegnato ed evolviamo quotidianamente in persone migliori.

Dedicato a tutto il Mondo, perché possa riflettere e dedicato allʼAustralia e a tutte quelle Anime Fondamentali che stanno salvando vite rischiando la loro.

Con Amore, Suomi

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

One Comment

  1. Cara Suomi io la penso come te ma ho poca speranza sul futuro, sento parlare di sesta estinzione di massa e direi che nel 2020 abbiamo tutte le premesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 15 =

Close