Coppa Italia

Coppa Italia: Napoli, Lazio ed Inter ai quarti di finale. Oggi Fiorentina-Atalanta, poi il Milan con la Spal, Juve con l’Udinese

Coppa Italia

Dopo il Torino, che sette giorni fa ha raggiunto i quarti di finale di Coppa Italia prevalendo ai rigori contro il Genoa, entrano tra le ultime otto della competizione anche il Napoli, la Lazio e l’Inter, che in scioltezza sconfiggono rispettivamente il Perugia (2-0), la Cremonese (4-0) e il Cagliari (4-1). Il programma odierno degli ottavi di finale prevede Fiorentina-Atalanta, Milan-SPAL e Juventus-Udinese, mentre domani Parma-Roma completerà la griglia.

Napoli – Perugia 2-0: i partenopei volano ai quarti grazie ad una doppietta su rigore di Insigne. Il capitano trascina la squadra alla vittoria, mettendo a tacere le polemiche degli ultimi tempi. Certamente, la squadra umbra partiva sfavorita, tant’è vero che la pratica è stata risolta dai padroni di casa già nel primo tempo, ma c’è anche da dire che il capitano azzurro non segnava da maggio dello scorso anno. Il primo rigore viene concesso dall’arbitro Massimi al 25° minuto per un fallo in area di Nzita su Lozano; già in precedenza, però, la squadra di Gattuso era sembrata particolarmente in palla. Il secondo penalty arriva invece al 38° su segnalazione del VAR, che rileva il fallo di mano in area di Iemmello. Lo stesso attaccante dell’undici di Cosmi (che dopo oltre quindici anni tornava a guidare la squadra della propria città) spreca poi al 52° l’occasione di accorciare il punteggio fallendo un penalty concesso in conseguenza di un fallo di mano di Hysaj. Per Gattuso resta ancora molto da lavorare per quanto riguarda le giocate, sia individuali che corali, ma la vittoria nella competizione nazionale costituisce sicuramente un buon viatico.

Lazio – Cremonese 4-0: i biancocelesti calano il poker nei confronti della malcapitata Cremonese e staccano così il biglietto per i quarti di Coppa Italia. Dopo aver vinto in maniera rocambolesca contro il Napoli in campionato, la squadra di Inzaghi contro i lombardi realizza quattro reti e continua nella sua inarrestabile striscia positiva di vittorie. La partita si mette in discesa per i laziali già dopo 10 minuti grazie al goal di Patric, che irrompe sul pallone calciato da Jony dalla sinistra e insacca la sua prima rete con la maglia della Lazio. Al 26° arriva il raddoppio di Parolo; nella circostanza però mister Rastelli è costretto a sostituire il portiere Agazzi, toccato dai tacchetti del centrocampista capitolino, e ad inserire Ravaglia tra i pali. Nella seconda frazione la musica non cambia e, dopo un goal annullato agli ospiti, al 56° minuto arriva anche il sigillo di Immobile, che si incarica di trasformare dagli undici metri il calcio di rigore concesso dall’arbitro Maggioni in conseguenza del fallo di Caracciolo sul giovane Adekanye. La quarta ed ultima segnatura laziale arriva ad un minuto dal termine con Bastos, che di testa angola la perfetta imbeccata di Jony. Ai quarti di finale l’incrocio sarà Lazio-Napoli.

Inter – Cagliari 4-1: scorre a senso unico il match serale di San Siro, con i nerazzurri che fanno registrare il goal stagionale più veloce tra Coppa Italia, campionato e Champions League. Dopo appena 22 secondi, infatti, Lukaku si inserisce sullo sciagurato retropassaggio di Oliva segnando il vantaggio nerazzurro. Il Cagliari, al netto di questa esiziale amnesia, appare sicuramente poco lucido in tutte le fasi di gioco, dal possesso palla all’impostazione. L’Inter si mostra invece ancora una volta molto solida e ben messa in campo, con Antonio Conte che può concedersi un po’ di turnover rispetto al campionato. Al minuto 22 arriva il raddoppio di Borja Valero da pochi passi, dopo che Lukaku si era visto annullare la rete della doppietta personale per via di un fuorigioco millimetrico. La seconda rete dell’attaccante interista è però solo rinviata all’inizio del secondo tempo, quando l’inserimento con i tempi giusti del gigante belga viene premiato dal 3-0. Il poker finale è firmato da Ranocchia, salutato e festeggiato per il suo ritorno in squadra ed al goal; la marcatura del centrale interista arriva all’81° minuto e pone fine ai sogni di riapertura del match dopo che Oliva aveva accorciato le distanze al minuto 73. La squadra di Conte ai quarti di finale è ora attesa dalla vincente tra Fiorentina e Atalanta, in programma oggi nel primo pomeriggio.

Donatella Swift

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close