Coppa Italia

Coppa Italia: Juventus senza problemi contro la Roma, finisce 3-1. In semifinale scontro con Milan o Torino

Coppa Italia

Non c’è storia allo “Stadium”, dove una Juventus in formato panzer travolge letteralmente la Roma per 3-1 nel secondo quarto di finale di Coppa Italia, staccando quindi il biglietto per la semifinale della competizione.

Sarri può attingere copiosamente alla propria panchina, dando forma comunque ad un undici impressionante. Davanti a Buffon tra i pali, i difensori centrali sono Bonucci e Rugani, mentre Danilo e Alex Sandro operano lateralmente. Nel cuore della manovra Pjanic è assistito da Bentancur e Rabiot, mentre in avanti Douglas Costa è il compagno di reparto di Higuain e Ronaldo. In casa giallorossa Fonseca assembla invece una formazione in gran parte vicina a quella titolare; con Pau Lopez in porta, i terzini sono Florenzi e Kolarov, mentre Mancini e Smalling presidiano il centro. Diawara e Cristante formano il duo di centrocampo, con Under, Pellegrini e Kluivert chiamati sulla trequarti a dare man forte a Kalinic.

Fin dalle prime battute, si gioca in pratica ad una porta sola, con il tema che si ripete senza grosse variazioni nel secondo tempo; i bianconeri giocano in totale scioltezza e sono in vantaggio di tre lunghezze già alla fine della prima frazione di gioco. Il primo goal arriva dal piede di Cristiano Ronaldo, che intorno alla mezz’ora galoppa sulla propria fascia e di sinistro sblocca il punteggio con un diagonale preciso e non troppo potente; nella circostanza, risulta imbarazzante il doppio errore di Florenzi, che prima perde palla sulla propria trequarti e poi non riesce a chiudere sul portoghese. La seconda rete bianconera arriva con Bentancur, che dopo uno scambio con Douglas Costa trafigge ancora il portiere giallorosso con un colpo da biliardo; il peccato originale arriva questa volta dall’errore a centrocampo di Cristante. Il terzo sigillo dei padroni di casa arriva proprio a pochi secondi dall‘intervallo, quando Bonucci di testa perfeziona un assist di Douglas Costa; il breve riesame del VAR interviene per sancire la regolarità della segnatura.

Nella ripresa la Roma si trova ad aver bisogno di un vero e proprio miracolo, che tuttavia non si compie per le pesanti carenze dei capitolini, soprattutto a livello di giocate dei singoli. Kalinic spedisce il pallone sul palo, imitato poco dopo anche da Higuain; e così, per segnare, i giallorossi, devono contare su una favorevole carambola del pallone addosso a Buffon, successiva alla traversa colpita da Ünder con un potente tiro da fuori. C’è ancora il tempo per veder svanire la palla del possibile 3-2, mancato da Florenzi, ma la partita è ormai segnata e il vantaggio bianconero resta congelato fino al novantesimo.

In semifinale i bianconeri troveranno la vincente tra Milan e Torino, in programma martedì prossimo; la quarta e ultima semifinalista sarà invece decisa dall’incrocio di mercoledì tra Inter e Fiorentina.

Donatella Swift

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close