Tech

CORONAVIRUS. Gdc 2020: Facebook e Sony annullano la loro partecipazione

La rigorosa quarantena attuata negli USA: gli organizzatori affermano di poter garantire la continuità e la sicurezza dell’evento

Il coronavirus continua ad espandersi, creando sempre più focolai in tutto il mondo. Ne sono un esempio i recenti casi scoperti in Lombardia, come quelli alle porte di San Francisco che hanno fatto annullare la partecipazione di due colossi come Facebook e Sony al ‘Gdc 2020, Game Developers Conference’, in programma dal 16 al 20 marzo. I due “big”, sempre a causa del rischio di contagio dell’epidemia Covid-19, rinunciarono alla loro partecipazione anche al precedente MWC, Mobile World Congress, fiera interamente dedicata al mobile, tenutasi a Barcellona.

Sempre riguardo al Mwc, un portavoce di Facebook in un’intervista afferma:”A causa dei rischi per la salute pubblica legati al Covid-19, per la sicurezza dei nostri dipendenti, dei partner e della comunità della Cdc, Facebook quest’anno non parteciperà alla conferenza”.

Invece, per quanto concerne al Gdc, un portavoce Sony ha dichiarato:”Per le crescenti preoccupazioni legate al coronavirus abbiamo preso la difficile decisione di non partecipare alla Gdc. Abbiamo ritenuto che questa fosse l’opzione migliore, dal momento che la situazione legata sia al virus, sia alle restrizioni sui viaggi internazionali, cambia ogni giorno”.

Gli organizzatori del Gdc hanno replicato sul loro sito, rassicurando gli ospiti dell’evento:”Riteniamo che, sulla base della rigorosa quarantena statunitense attorno al coronavirus e del gran numero di misure messe in campo sul posto, siamo in grado di fare un evento sicuro e di successo per la nostra comunità”.

Dario Naghipour

Mostra Altro

Articoli Correlati

Back to top button