Cronaca

CORONAVIRUS. C’è chi specula su mascherine e disinfettanti: la Procura di Milano indaga

Aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di "manovre speculative" su generi di prima necessità. La Guardia di Finanza al lavoro per identificare i responsabili

Come in ogni emergenza, c’è chi soffre e purtroppo, in alcuni casi, muore e c’è chi ne approfitta, arricchendosi. Lo insegna la Storia: accadde durante la Seconda Guerra Mondiale con la turpe “borsa nera”, sino ad arrivare ai giorni nostri, con il coronavirus.

Individui completamente privi di scrupoli, approfittando della carenza di approvvigionamenti nei canali di vendita tradizionali, hanno pensato di speculare sulla vendita di mascherine e disinfettanti, ottimizzando le piattaforme online. Prodotti il cui valore è di pochi euro, proposti alla vendita a prezzi folli.

Solo per fare un esempio, lo scorso fine settimana, un noto sito di e-commerce proponeva l’acquisto di un flacone da 80 ml di Amuchina Gel X Germ, reperibile sul web e non solo, ad un prezzo variabile tra i 3,05 euro ed i 3,39, venduto a 30 euro. C’era addirittura l'”offerta speciale”: 4 flaconi a 90 euro.

La magistratura non è rimasta a guardare: la Procura di Milano ha aperto un fascicolo per l’ipotesi di reato di “manovre speculative” su generi di prima necessità, a carico di ignoti. Le indagini sono coordinate dai procuratori aggiunti, Tiziana Siciliano ed Eugenio Fusco. Sarà la Guardia di Finanza a svolgere una prima panoramica finalizzata ad intercettare i responsabili.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantunenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo
Close