Champions League

Champions League: l’Atletico Madrid elimina il Liverpool ai supplementari. Il Paris Saint Germain ribalta passa sul Borussia Dortmund 

Champions League

Paris Saint Germain e Atletico Madrid accedono ai quarti di finale di Champions League. I transalpini battono infatti per 2-0 il Borussia Dortmund ribaltando l’1-2 dell’andata; gli iberici invece eliminano niente meno che i campioni uscenti del Liverpool prevalendo per 3-2 ai tempi supplementari dopo essersi imposti anche nella partita di andata per 1-0.

Paris Saint Germain – Borussia Dortmund 2-0: i francesi staccano il biglietto per i quarti di finale del torneo grazie ai goal di Neymar e Bernat, con entrambe le reti che arrivano nel primo tempo. Il brasiliano indossa le vesti del trascinatore fin dai primi minuti, guidando la squadra parigina al ribaltamento della partita d’andata, persa per 2-1 in Germania. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al 28°, quando Hakimi perde la marcatura su Neymar che di testa segna l’1-0 in tuffo dall’area piccola. Il raddoppio arriva alla fine del primo tempo grazie ad un magistrale azione a quattro iniziata dallo stesso Neymar e finalizzata da Bernat, che non deve fare altro che spingere il pallone in rete. Nel finale il match si accende dal punto di vista nervoso, con l’arbitro Taylor costretto a sventolare più volte il cartellino giallo e ad espellere Emre Can tra i gialloneri, che devono così abbandonare la competizione.

Liverpool – Atletico Madrid 2-3: l’Atletico Madrid di Diego Simeone espugna “Anfield Road” dopo 120 minuti e passa il turno grazie ad una grandissima prestazione, soprattutto nei tempi supplementari. I “colchoneros” infatti nei 90 minuti regolamentari rimangono un po’ a guardare il Liverpool di Klopp, spesso arrivando tardi sul pallone, ed ancora più spesso rimanendo imbrigliati nelle manovre dei beniamini di “Anfield”. Non stupisce quindi che i padroni di casa trovino il vantaggio alla fine del primo tempo con Wijnaldum, che al 43° mette dentro di testa dall’area piccola. La ripresa inizia come il primo tempo, con il Liverpool a caccia del raddoppio e l’Atletico rintanato nei propri ultimi 25 metri.

E si arriva così ai supplementari, quando gli ospiti si iscrivono ufficialmente alla gara; al 94° è però Firmino a segnare il raddoppio, colpendo dapprima il palo alla sinistra del portiere Oblak (che alla lunga si rivela come uno dei protagonisti della serata per la caratura delle parate) per poi riprendere la palla sotto porta e depositarla in rete. Passano appena tre minuti e gli uomini di Simeone accorciano le distanze con Marcos Llorente, entrato all’inizio del secondo tempo regolamentare, che segna con un tiro di destro su assist di Joao Felix. Nel recupero del primo tempo supplementare arriva poi anche il pareggio dell’Atletico, ancora per merito di Marcos Llorrente, che perfeziona la propria doppietta, sempre di destro nell’angolino.

La partita per il Liverpool a questo punto è completamente in salita; la squadra di Klopp avrebbe infatti bisogno di segnare due goal per passare il turno. Al primo minuto di recupero, invece, Alvaro Morata, vecchia conoscenza del campionato italiano, suggella il risultato mettendo la firma sul 2-3 finale grazie ad un assist di Marcos Llorente, che ricambia con piacere il suggerimento dello stesso ex juventino in occasione del pareggio.

Donatella Swift
Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close