Cronaca

CORONAVIRUS IN LOMBARDIA. Gallera: “Se non calano i contagi, misure più restrittive”

E sui mezzi pubblici sovraffollati a Milano: "Contingentare l'ingresso"

Milano, 18 marzo – “Domenica o la curva scende o probabilmente bisognerà valutare l’assunzione di misure un po’ più rigide”. E’ quanto affermato dall’Assessore regionale al Welfare per la Lombardia, Giulio Gallera in merito all’epidemia di coronavirus nella regione. “Io spero che i sacrifici di molti e l’atteggiamento consapevole dei lombardi possano essere sufficienti”, ha detto ancora Gallera.

Parlando poi del sovraffollamento dei mezzi pubblici a Milano, causato dai tagli delle corse, l’Assessore ha affermato: “Io penso che da un lato o si cerca di aumentare le corse nelle ore di punte o magari chiuderlo in altre momenti, o se questo non è possibile va contingentato, cioè dovrebbe essere consentito di entrare nei vagoni solo a un numero ridotto di persone e gli altri aspetteranno. Non vedo alternative”.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button