Tech

CORONAVIRUS. YouTube abbassa la qualità dei video per ridurre il traffico di rete

Google ha deciso di togliere l’opzione HD da tutti i video della sua piattaforma onde evitare collassi dei server di rete e rallentare così il traffico dei dati

Sundar Pichai e Susan Wojcicki hanno annuciato la decisione di togliere la possibilità di poter vedere i video su YouTube in HD. Decisione presa onde evitare il collasso delle reti nei paesi aventi le cosiddette Zone Rosse, ponendo come obiettivo la riduzione del carico dei dati che viaggia sulle reti internet. Insieme ai due CEO era presente Thierry Breton, Commissario Ue Digitale, che ha confermato la problematica del sovraccarico delle infrastrutture dall’inizio della quarantena.

Successivamente, la conferma di questa decisione arriva da un portavoce di Google: “Ci impegniamo a trasferire temporaneamente tutto il traffico sulle reti europee alla definizione standard in modo predefinito e continueremo a lavorare con i governi degli Stati membri e gli operatori di rete per ridurre al minimo lo stress sul sistema, offrendo al contempo una buona esperienza agli utenti”.

Parole di ringraziamento da parte di Breton che dichiara: “Apprezzo la forte responsabilità dimostrata dai ceo Pichai e Wojcicki”.

Il traffico di rete è aumentato dall’entrata in vigore del Decreto che obbliga i cittadini a restare a casa e di conseguenza, le infrastrutture di rete hanno subito dei picchi enormi dovuti a smart working, e-learning, condivisione di foto e video, e-shopping e online gaming.

Anche Netflix ha risposto all’appello, decidendo però di non abbassare la qualità dei suoi video, lasciandoli quindi in HD, ma di abbassarne il bitrate in tutta Europa. Di conseguenza, viene previsto circa il 25% di alleggerimento della rete permettendo la trasmissione di dati fra ricercatori per condividere il più prontamente possibile i risultati delle ricerche fatte sul coronavirus.

Dario Naghipour

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Close