Gli Esseni, la Vita a 360°

Cosa dirige la tua vita, un nobile ideale oppure un “Virus-pensiero”?

Dove si trova la vera libertà, si scopre l'arte invisibile del giusto discernimento

Oggi, più che mai, l’umanità si trova di fronte a se stessa, di fronte all’obbligo di rivolgersi alla propria coscienza e di chiamare il potere della chiarezza.

Il mondo nel quale viviamo è quello dei fatti, delle conseguenze e non quello delle cause. A questo punto, esso non puo’ illuminare la nostra coscienza ma dare una spinta per trovare la chiarezza stessa.

Le nostre azioni appartengono a questo mondo e sono sottomesse alle sue leggi, mentre i pensieri, le idee che sono invisibili e che ne sono all’origine sono sottomessi ad altre leggi. Vi è un mondo visibile ed un altro invisibile che è sicuramente più complesso.

Un virus, per esempio, benché impercettibile ai nostri occhi appartiene a questo mondo, a questa sfera di esistenza. Questo vale anche per una riunione amministrativa, benché nascosta, appartiene al piano fisico; invece, i motivi, le idee, i pensieri che, alla fine, danno senso ad essa, ai nostri atti, alle nostre scelte di vita,  rimarranno sempre invisibili e la difficoltà è proprio questa, come percepire i pensieri, le idee che dirigono la nostra vita, verso quale scopo si dirigono ?

Ecco delle domande importanti da farsi.

 Nella vita vi sono delle leggi, di cui una molto importante: Niente accade sulla terra che non sia apparso già nell’invisibile. Una guerra sulla terra può essere l’espressione nell’invisibile di un duro confronto tra delle idee, delle forme- pensiero. Chi ha visto un pensiero? Nessuno! Chi ha visto un idea? Nessuno! Chi ha visto un desidero? Nessuno! Allora, cosa dirige la nostra vita? Sono i pensieri, le suggestioni, le inspirazioni che lasciamo entrare e che ci invadono.

Se non abbiamo un nobile ideale, se siamo sempre aperti a  tutto, la nostra interiorità diventerà il terreno propizio allo sviluppo di tanti problemi futuri su diversi piani.

È necessario che l’umanità si risvegli, che ci risvegliamo noi tutti, affinchè di poter prendere in mano l’invisibile, di essere più attenti a tutto cio’ che ci attraversa e che ci sollecità, che non vediamo e anche a cio’ che seminiamo noi stessi nell’invisibile.

Cosa dirige la nostra vita? Cosa dirige il mondo? L’invisibile, degli obbiettivi che non appartengono al mondo stesso, nel senso che non vanno nel senso del suo benessere. E questo lo si può proprio vedere! Cosa dirige la natura? Un obbiettivo invisibile che tende verso il benessere di tutti gli esseri, e potremmo estendere questo concetto anche all’universo.

Meditare, fare introspezione, fare il punto, sono delle dinamiche che ci portano verso il nostro invisibile affinché di averne più coscienza e più maestria.

La Saggezza, l’Amore, la Pace, l’Armonia, la verità e tutti gli ideali elevati, appartengono anche loro all’invisibile, ma sicuramente, un invisibile superiore.

Il discernimento apre, dunque, il cammino della nobiltà, della dignità e della grandezza, per chi lo vuole e la collettività  ne riceverà assolutamente dei grandi benefici.

Alain Contaret

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) ed insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro Olivier Manitara, rappresentante mondiale della Tradizione e Religione essena

Correzione testo:

Barbara Frattini

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close