Economia

CORONAVIRUS. BONUS E CASSA INTEGRAZIONE: COME FARE PER OTTENERLI

Nell'articolo, i collegamenti ipertestuali con il sito dell'INPS, suddivisi per argomento

Sarà l’INPS ad occuparsi della gestione relativa alle misure straordinarie messe in atto dal Governo per contenere i danni economici dati dall’emergenza coronavirus. Dalla cassa integrazione al sostegno alle imprese, passando dalla sospensione dei pagamenti dei mutui e dal bonus per le baby sitter. Di seguito, più nel dettaglio, cosa bisognerà fare per poter ottenere i benefici contenuti nel Decreto ‘Cura-Italia’.

Per quanto riguarda la cassa integrazione, il Governo ha disposto una serie di misure a livello nazionale, destinate alle imprese che le richiederanno. Tutte le istruzioni sono contenute sul sito dell’Istituto di Previdenza.

I 600 euro disposti ad indennizzo potranno essere richiesti dai lavoratori autonomi a decorrere dal 1° aprile. Per poterne beneficiare, occorrerà aver dichiarato nel 2018, un reddito non superiore ai 35.000 euro. Potranno usufruirne anche coloro i quali hanno ricevuto una perdita del 33% da calcolarsi sul primo trimestre del 2020. Anche gli autonomi ed i professionisti iscritti alle casse di previdenza private, potranno presentare richiesta.

Sarà inoltre possibile richiedere la sospensione della rata dei mutui  soggetti ad interessi semplici con il tasso applicato al contratto di mutuo maggiorato di un punto. Su questo elemento però, ancora mancano le delucidazioni sul come inoltrare la domanda.

E’ altresì possibile fare richiesta di sostegno alle famiglie per i figli di età non superiore ai 12 anni. Il bonus potrà essere richiesto da tutti, con l’ottenimento di un massimo di 600 euro, ad eccezione dei lavoratori del comparto sanitario, per i quali la soglia è fissata a 1.000 euro.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Close