Cronaca

CORONAVIRUS. IL PUNTO DELLA GIORNATA

Calano contagi, decessi e ricoveri in Terapia Intensiva. In Toscana, Ordinanza regionale per invitare i malati in quarantena a casa a trasferirsi in hotel-ospedale. INPS: congedo parentale sino al 13 aprile

Roma, 7 aprile – Una giornata nel suo complesso positiva, quella odierna nell’emergenza coronavirus in Italia. Il trend dei contagi è in calo. Lo ha affermato il Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli nella consueta conferenza stampa. I nuovi malati sono 3.039 contro i 3.599 registrati ieri. In calo anche i decessi che oggi sono 604 contro i 636 di ieri. In diminuzione anche i ricoveri nelle terapie intensive: oggi, 106 per un totale di 3.972. Calano anche i ricoverati con sintomi che sono 258 in meno. Attualmente in ospedale si trovano 28.718 persone.

Tra le notizie più importanti di questo pomeriggio, l’Ordinanza della Regione Toscana che invita coloro i quali sono sottoposti ad isolamento domiciliare presso i loro appartamenti, a trasferirsi momentaneamente in un albergo sanitario dove potranno ricevere le cure da infermieri e medici. Non si tratta di un obbligo ed infatti è previsto che possa essere espresso anche un diniego. Il Governatore della Regione, Enrico Rossi ha dichiarato: “E’ una misura di protezione maggiore per se stessi e gli altri”. Oggi nella regione sono 3.500 le persone che stanno osservando la quarantena domiciliare.

L’INPS ha diffuso una circolare nella quale chiarisce che i lavoratori dipendenti ed i collaboratori iscritti alla gestione separata, potranno usufruire del congedo parentale previsto dal Decreto ‘Cura Italia’, sino al 13 aprile. Secondo la norma, potranno essere utilizzati 15 giorni di congedo con un’indennità del 50% da calcolarsi sulla retribuzione, oltre alla copertura della contribuzione figuativa.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close