Libri

La virologa dello Spallanzani che ha isolato il virus: “Vi dico come difendervi in un libro”

Coronavirus cos’è, come ci attacca, come difendersi, a cura di Maria Capobianchi e Benedetta Moro, è edito da Castelvecchi Editore

Silenzio, terrore, sgomento. E’ questo che, alla luce delle nuove dichiarazioni sul Covid-19, prova il mondo intero: tante domande e poche risposte, tante morti e ancora poca luce sulle cause. E’ per questo che Maria Capobianchi, biologa specializzata in Virologia, Direttrice del Laboratorio di Virologia dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive «Lazzaro Spallanzani» e del Dipartimento di Epidemiologia dello stesso Istituto, ha scelto di raccontarcelo. Coronavirus cos’è, come ci attacca, come difendersi, a cura di Benedetta Moro, è edito da Castelvecchi Editore e si articola in una lunga intervista che la giornalista Benedetta Moro fa alla virologa che, per prima, ha isolato il ceppo sconosciuto.

Il colloquio non vuol essere una fredda spiegazione sul Covid-19, con tanto di paroloni e  tecnicismi di difficile comprensione: vuole, piuttosto, essere un vademecum semplice e lineare su ciò che vorreste sapere sul Coronavirus, con un particolare interesse all’espansione pandemica e a come arginarla. L’esperta vuole fare chiarezza in un periodo decisamente cupo della storia del nostro paese e non solo, scongiurando il pericolo delle false notizie diffuse in rete. E’proprio attraverso il  rigore scientifico, nucleo portante dell’opera, che la Capobianchi ci spiega il virus partendo dall’individuazione al microscopio. Pone anche un accento importante sulla famiglia dei coronavirus, tristemente conosciuti per causare malattie che vanno da un semplice raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome respiratoria acuta grave (SARS). Inoltre, la virologa non si limita a chiarire quesiti di carattere scientifico, ma risponde anche a molte domande che, mai come in queste ultime ore, si pongono gli Italiani, costretti alla quarantena per salvaguardare la salute:  Che rischi comporta? Come possiamo difenderci? Perché la Cina è tornata ad essere il focolaio di un grave morbo, a pochi anni dalla Sars?

Quello di Maria Capobianchi non è solo romanzo o un vademecum, ma anche un monito: l’alta contagiosità del virus non si arresterà se non con dovute restrizioni nella quotidianità della gente. E, ancora, l’opera nasce per aiutare il prossimo a comprendere meglio chi è e come si comporta il nemico invisibile che sta flagellando il mondo, portando con sé familiari, amici, conoscenti.  E’ anche vero che, afferma la virologa, è uno scenario surreale che il virus annienti l’intera popolazione, ma c’è ancora tanta strada da fare per gli scienziati prima di trovare un farmaco o un vaccino. Escludendo le teorie complottiste che vedono il virus nato in laboratorio come arma di distruzione di massa, l’autrice scrive di come sia importante partire dal mercato di Whuan per comprendere meglio le origini del Covid-19, sottolineando anche la sua esperienza di donna scienziata e raccontandoci di come la sua vita sia cambiata da quel famoso 31 Gennaio.

Carlotta Casolaro

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Close