La "Sophia"

L’orologio, un oggetto che ci indirizza nel proprio percorso di evoluzione

Scandire il tempo è un’arte che porta ordine nella nostra vita

Oggi voglio parlarvi dell’orologio e di un significato più profondo che questo oggetto porta nella nostra vita.

Spesso lo spazio temporale su questo pianeta è visto come qualcosa di negativo e che in altri mondi non esiste. La domanda che interiormente mi sono fatta è stata: è negativo l’esistenza del tempo oppure come lo utilizziamo noi esseri umani?

E’ vero che ogni giornata su questo pianeta è fatta di 24 ore. All’interno di queste 24 ore concepiamo le ore appartenenti al giorno e quelle appartenenti alla notte. Viviamo quindi la nostra vita attraverso le ore, i minuti e i secondi. Sarebbe meglio una vita vissuta senza tempo? Perché all’essere umano piacciono così tanto le esperienze fuori dal tempo?

Conosciamo tutti quei momenti in cui diciamo “ho perso la concezione del tempo”, “mi sembra di essere fuori dal tempo”, “dove spazio e tempo non esistono più”. Questi momenti in cui poniamo meno attenzione al tempo appartengono alla nostra vita perché abbiamo tutti una parte che vive fuori dallo spazio-tempo del pianeta terra.

La nostra anima è capace di vivere in più posti contemporaneamente pur restando sempre nel nostro corpo. Quando facciamo quindi cose che si avvicinano alla natura della nostra anima e permette a essa di esprimersi liberamente siamo guidati maggiormente dalla parte di noi che vive fuori dal tempo; questo fa sì che ci sembra di perdere la concezione del tempo e quindi di non riconoscere più l’esistenza del tempo.

Attraverso questa momentanea perdita della concezione del tempo possiamo sempre verificare se ciò che facciamo è in linea con la nostra anima oppure no.
Al lavoro e a scuola, per esempio, le persone guardano spesso l’ora sperando che l’orario di fine lavoro o di fine lezione si avvicini presto. In quei momenti le persone vivono nel tempo e sono totalmente assorbite dal tempo. Questo fa capire che l’anima (la parte fuori dal tempo) è poco presente e spiega inoltre il perché molte persone non ci mettono l’anima nel lavoro che fanno ma restano solamente nella parte mentale.

Avremo sempre la presenza del tempo qui con noi e dunque un orologio da guardare ma è importante conciliare le due parti: la parte che vive nel tempo (il nostro corpo, la nostra mente e il nostro spirito) con la parte che vive fuori dal tempo (l’anima e dunque tutta la nostra vera conoscenza). Se svolgiamo solamente attività in cui utilizziamo le parti che vivono nel tempo primo poi questo diventerà frustrante e ci trasforma in schiavi del tempo che dicono cose del tipo: “qua abbiamo quella brutta cosa che è il tempo”.

In realtà il tempo è molto utile su questo pianeta. Perché dico questo?

La settimana scorsa ho incontrato un nuovo orologio. Era tanto tempo che non portavo più un orologio al polso e spesso mi trovavo a chiedere agli altri l’orario per non cercare il telefono nella borsa.

L’orologio che mi ha chiamato è un orologio vintage, usato la cui batteria non funzionava più. Appena l’ho visto ho sentito di metterlo al polso e ho deciso così di ridargli una vita e cambiare la batteria.

Guardando l’orologio al mio polso mi sono chiesta il perché lo avessi incontrato. Cosa voleva comunicarmi?

Da lì è nata la mia riflessione sul tempo e sul perché è utile la sua presenza su questo pianeta.

E’ vero che da altre parti il tempo non esiste ma le anime hanno lo stesso delle regole e degli obiettivi da raggiungere, semplicemente utilizzano altre forme e metodi per organizzarsi.
Sulla terra l’evoluzione è più bassa e dunque le persone hanno ricevuto lo strumento del tempo per organizzarsi e per vivere. Se non avessimo il tempo la nostra vita diventerebbe molto complicata a meno che non facciamo un salto di evoluzione tale da non avere più bisogno del tempo.

Il mio orologio ha quindi voluto indicarmi di trovare nuovamente l’ordine nella mia vita, avere un’organizzazione più chiara dei miei compiti per svolgere nel miglior modo possibile la mia missione. Riflettendo infatti dopo un periodo molto disordinato sta piano piano tornando un po’ di ordine nella mia vita e l’orologio è arrivato proprio adesso per indicarmi che sono sulla giusta via.

Ciò che voglio dirvi con questo articolo è che indossare un orologio o meno non è una semplice moda o per mostrare un determinato status sociale, esso ha un valore esattamente come ogni cosa che abbiamo intorno a noi.

Ci sono giorni in cui sentiamo di non portarlo, ci sono mesi o anni in cui sentiamo di non portarlo e ci sono periodi in cui abbiamo bisogno di un orologio nel nostro percorso.

Ogni oggetto è una vita perché fatto dall’uomo la cui intelligenza è qui per un determinato scopo e dunque nulla di ciò che momentaneamente abbiamo nella nostra vita è casuale.

Anche un orologio porta con se un messaggio profondo da scoprire per ognuno di noi.

Guardate il vostro orologio e chiedetegli perché è lì, guardatelo e se lo avete con voi solamente per mostrare un ruolo dategli più valore, permettetegli di svolgere il suo ruolo di sostegno per voi.

Sophia Molitor

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Close