Primo Piano

CORONAVIRUS. IL PUNTO DI META’ GIORNATA

Conte apre gli Stati Generali e lancia il piano per l'Italia: "Modernizzazione del Paese. transizione ecologica, inclusione sociale, territoriale e di genere". A Pechino tornano ad aumentare i contagi: interi quartieri in lockdown

Roma, 13 giugno – Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha aperto stamane a Villa Pamphili, gli Stati Generali che avranno per obiettivo, parlare delle soluzioni per far fronte all’epidemia di coronavirus che, tra le altre cose, ha colpito pesantemente gli interessi economici del Paese. Tra i presenti, in collegamento da Bruxelles, la presidente della Commissione Europea, Ursula von del Leyen, il presidente del Parlamento UE, David Sassoli, il Commissario UE all’Economia, Paolo Gentiloni, la presidente della BCE, Christine Lagarde. A Villa Pamphili invece, si trova il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.

Conte, nel suo intervento ha dichiarato: “Nell’ambito di questo progetto rientra anche l’investimento nella ‘bellezza’ del nostro Paese. La scelta di questa location che è apparsa a qualcuno inusuale, del Casino del Bel Respiro del parco di Villa Pamphilj, è proprio un omaggio alla bellezza italiana. Nel momento in cui progettiamo il rilancio dobbiamo far in modo che il mondo intero possa avere concentrata la sua attenzione sulla bellezza del nostro Paese”. Il premier, per rilanciare l’Italia, punta su: “modernizzazione del Paese, transizione ecologica. inclusione sociale, territoriale e di genere”. “Stiamo lavorando per avere una pubblica amministrazione più efficiente, digitalizzata. Dobbiamo assicurare che le tecnologie digitali già esistenti per la vita di tutti i giorni possano incrementare la produttività dell’economia e l’innovazione”, ha spiegato.

La presidente della Commissione UE, von der Leyen ha esordito in italiano dicendo: “L’Europa s’è desta!”. La Numero Uno della Commissione ha parlato del programma Next Generation UE, dicendo che si tratta di “un’alleanza tra generazioni, un’opportunità unica per l’Italia”.

Il presidente del Parlamento UE, Sassoli, ha affermato: “E’ importante che i governi nazionali si concentrino sulle strategie per rendere concreti gli strumenti che l’Unione ha reso disponibili o intende sviluppare. Ora i governi sono chiamati ad una maggiore responsabilita’ dando prova della loro capacita’ di programmazione. Per molti Paesi questo significa avviare riforme per utilizzare le risorse”. . “In Europa – ha detto ancora Sassoli – c’è grande fiducia nel governo italiano”.

“So che il governo italiano è pienamente consapevole che non si tratta di spese facili, tesoretti o libri dei sogni ma di un impegno che ci metterà alla prova”. E’ quanto affermato dal Commissario Ue all’Economia, Gentiloni, parlando del Recovery fund. “Ora dobbiamo dirci che queste ingenti risorse metteranno alla prova tanto la Commissione che il sottoscritto nelle sue responsabilità, quanto i singoli Paesi e governi”, ha detto ancora Gentiloni.

Per quanto riguarda la cronaca della pandemia di COVID-19, di maggior rilievo le notizie che giungono dalla Cina ed in particolare da Pechino dove torna l’incubo coronavirus con un’impennata dei contagi. Diversi quartieri della Capitale cinese sono stati messi sotto lockdown. Le Autorità hanno anche provveduto ad isolare undici plessi residenziali a sud di Pechino, luogo di focolaio verosimilmente connesso al mercato della carne di Xinfadi. Chiuse anche nove edifici scolastici.

A livello mondiale, l’Università americana Johns Hopkins stima in 425.330 i decessi collegati al coronavirus. I contagi, sempre nel mondo, sono circa 7 milioni e 630mila. A guidare la classifica dei Paesi maggiormente colpiti, gli Stati Uniti che conta oltre due milioni di contagi e circa 115mila decessi. Di questi, 839 si sono verificati nelle ultime 24 ore.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button