Cronaca

Milano, Ponte Lambro: degrado nelle case popolari. La denuncia dei consiglieri leghisti

Abbiati: "La gestione delle case popolari da parte del sindaco Sala fa acqua da tutte le parti". Bossi: "Mai alcun riscontro nonostante la situazione sia nota da anni ad MM"

Milano, 16 giugno – La situazione delle case popolari nel quartiere milanese di Ponte Lambro, è tristemente nota da anni. Degrado ed insicurezza, unitamente ad occupazioni abusive, appartengono ormai ad un’innaturale normalità.

Domenica scorsa, il Consigliere comunale della Lega a Milano, Gabriele Abbiati, accompagnato dai suoi colleghi del Municipio 4, Emanuela Bossi ed Alessandro Verri, ha eseguito un sopralluogo per verificare le condizioni in cui versano gli immobili di proprietà comunale.

“La situazione è molto grave da anni tra abusivismo, auto abbandonate nei sotterranei e tetti da rifare – ha commentato Abbiati -. C’è poco da dire, la gestione delle case popolari da parte del sindaco Sala fa acqua da tutte le parti. Come purtroppo le cascate che piovono sui letti degli inquilini dimenticati dalla banda Sala”, ha aggiunto il Consigliere leghista.

“Sindaco sveglia! – ha ammonito Abbiati -. Non possiamo lasciare in questo stato il nostro patrimonio e soprattutto chi ci vive in queste case, ci vuole rispetto e programmare subito degli interventi per evitare che queste situazioni si ripetano in continuazione da Bruzzano a Quinto Romano, passando per, come in questo caso, Ponte Lambro”.

Alle parole di Abbiati fanno eco quelle di Emanuela Bossi che afferma: “La preoccupante situazione che abbiamo per l’ennesima volta riscontrato stamattina, è nota da anni. Non mi capacito come sia possibile che non vi sia mai stato alcun riscontro nonostante la situazione sia nota da anni ad MM. Non è tollerabile questo menefreghismo dell’amministrazione comunale”.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button