Gli Esseni, la Vita a 360°

La Magia dei Colori: cosa rappresentano nella Vita?

Intraprendere il cammino della Bellezza e del Discernimento

I colori fondamentali sono il bianco e il nero.

Il bianco è la sintesi dei 7 colori del prisma. Infatti, se disponiamo i 7 colori nell’ordine cromatico su un disco di carta bianca e lo facciamo girare sul suo asse, i colori si fondono e il tutto diventa bianco per l’occhio che li guarda.

Il nero rappresenta l’assenza di colori.

L’opposizione tra il bianco e il nero sembra essere assoluta ma, in realtà, si tratta di 2 colori complementari che non vanno l’uno senza l’altro, a immagine del positivo e del negativo, del sì e del no.

Da un altro punto di vista, il nero può essere rappresentato da tutto ciò che è opaco, visibile. Così un muro verde può essere considerato come nero per il fatto che è percepibile. Il bianco di per sé rappresenta tutto ciò che è sottile e invisibile. Il visibile e l’invisibile non vanno separati. Nel caso della percezione di un muro di colore verde, troviamo da un lato il muro visibile, il nero, e dall’altro l’invisibile, la luce che permette la visione del bianco.

Dal semplice studio dei 2 colori fondamentali arriviamo ai fondamenti della vita sulla Terra: sapere dire di ‘sì’ o di ‘no’, riuscire a vedere il visibile dietro l’invisibile, sviluppare il discernimento giusto tra ciò che è bene e ciò che è male, superare l’apparente contraddizione tra il bene e il male esteriori per elevarsi fino alla contemplazione di ciò che unisce e bilancia le energie. Tutto ciò ci parla di libertà e di risveglio della coscienza.

Ci sono uomini che intendono i 2 colori fondamentali come se fossero un’opposizione, una guerra perpetua. Sono continuamente nel malcontento, nell’irritazione, nella lite. Non sanno dire di “sì” o di “no”, oppure dicono “sì” o “no” quando non occorre e in seguito lo rimpiangono.

Coloro che studiano il libro vivente dei colori sanno mettere ogni cosa al posto giusto e superare le opposizioni per istaurare l’armonia e il benessere tra loro. I colori possiedono questa virtù. Tuttavia occorre saper leggere i colori e unire il proprio pensiero alle vibrazioni di ognuno di loro.

Si può dire, in un certo modo, che il nero rappresenti la materia, la forma, e il bianco raffiguri lo spirito, l’idea. Ciò che unisce il corpo allo spirito sono i 7 colori del prisma, che è un’immagine dell’anima. Ecco perché si può dire che è tramite i colori che lo spirito si manifesta in seno alla materia e che è tramite loro che la materia si spiritualizza.

La scienza iniziatica menziona 7 chakra, 7 chiese, 7 soli dentro dell’uomo. Sono i 7 stati della coscienza che, come la scala di Giacobbe evocata nella Bibbia, unisce il cielo e la terra, il bianco e il nero. La terra sotto i nostri piedi è nera; il cielo infinito è bianco. L’arcobaleno è il simbolo sublime di ciò che unisce gli opposti.

* Il rosso è lo spirito di vita,

che porta il dinamismo, l’ardore, l’iniziativa, lo spirito imprenditoriale, la santa attività, la creatività.

       * L’arancione è lo spirito di gioia,

che apre la percezione della vita interiore. Affina i sentimenti, rinforza le sensazioni, risveglia la felicità interiore libera.

* Il giallo è lo spirito della saggezza, dell’intelligenza,

che permette di rafforzare il pensiero giusto, di raggiungere il sapere, di sviluppare la chiarezza mentale.

        * Il verde è lo spirito del destino, dell’eternità,

che aiuta a capire il senso profondo della vita, a conoscere il motivo della nostra venuta sulla terra. Porta la ricchezza a tutti i livelli.

       * Il blu è lo spirito dell’anima autentica, della verità,

che porta la pace, la pienezza, l’amore, la coscienza superiore, la percezione del grande, del bello, del giusto, del buono. Apre la porta della coscienza superiore.

* L’indaco è lo spirito della forza,

che porta l’impegno, la forza interiore, il coraggio, l’umiltà, l’ordine, la disciplina, l’armonia celeste.

* Il viola è lo spirito della purezza,

che permette di raggiungere stati mistici, di felicità, di estasi. Caccia via tutto ciò che è oscuro e negativo e apre le porte della coscienza divina dentro di noi. È la verità, la libertà, la purificazione, la padronanza di tutti i corpi sottili.

Olivier Manitara, Maestro esseno autentico, riconosciuto come messaggero attivo della Pace dall’Unesco.

Brano del suo libro : “La scienza essena dei colori, un’arte di guarigione”

Disponibile in ebook cliccando qui
 
Proposto da Alain Contaret

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) ed insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro Olivier Manitara, rappresentante mondiale della Tradizione e Religione essena

Correzione testo: Barbara Frattini

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close