Primo Piano

CORONAVIRUS. IL PUNTO DI META’ GIORNATA

In Calabria, piccola "zona rossa" dopo la scoperta di 8 casi positivi. Guerra (OMS):"In Italia, stop ad isolamento dopo due tamponi negativi". Nel mondo, 183.000 nuovi casi di COVID-19: pesa la situazione in America Latina

Roma, 22 giugno – In Calabria, esattamente a Palmi (RC), nei quartieri Pietrenere, Tonnara e Scinà si è reso necessario istituire una piccola “zona rossa” dopo la scoperta di 8 casi positivi al coronavirus, contagiati da due persone giunte in città da altre regioni. Il provvedimento è stato firmato dalla Governatrice, Jole Santelli e resterà in vigore sino alle ore 14 del 26 giugno. Nell’Ordinanza è previsto il “divieto di allontanamento”, “limitando al massimo ogni spostamento”.

Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’OMS e membro del Comitato tecnico-scientifico, è intervenuto in merito alle linee-guida sui tamponi. Nel caso in cui l’Italia “opterà per il mantenimento del doppio tampone negativo, come unico criterio necessario per interrompere l’isolamento di un paziente, avrà scelto la strada della prudenza”, ha affermato Guerra aggiungendo: “Sono raccomandazioni che sta ai governi applicare o no. Non sono vincolanti,non c’è obbligo”.

Intanto, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha rilevato 183.000 nuovi casi di COVID-19 nel mondo, nelle ultime 24 ore. Mai prima d’ora si era registrato un numero talmente elevato in una sola giornata. Questo è causato dai contagi in forte aumento nell’America Latina. In Brasile viene segnalata la stragrande maggioranza dei casi: 50mila. Seguono gli Stati Uniti e l’India.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close
Vai alla barra degli strumenti