Voce alla birra

VOCE ALLA BIRRA. La Fischer: tutta la freschezza della Francia

Ideale per dissetarsi senza perdere il piacere di una birra di qualità

Care Amiche e cari Amici del La Voce, questa settimana andremo a conoscere da vicino una specialità birraria francese. Sto parlando della Fischer Tradition.

La Fischer Tradition è una European Lager Strong a bassa fermentazione e dalla gradazione alcolica ragionevole: solo 6 gradi.

La sua storia comincia nel 1821 quando John Fischer fonda la Brasserie l’Ours-Blanc a Strasburgo. Il nome ‘Fischer’ però, comparirà solo nel 1840. Nel 1854, la produzione viene trasferita nel nuovo birrificio di Schiltigheim, in Alsazia. La Fischer per come la conosciamo maggiormente, nasce tra la fine del 1920 ed il 1930: la Fischer Gold che in seguito diventerà Fischer Tradition, quella con il Fischermannele, l’omino che beve birra a cavallo di una botte, logo che va avanti dal 1934. Nel 2009, la Fischer diventa a tutti gli effetti proprietà Heineken che ne trasferisce la produzione alla Brasserie de l’Espérance, sempre a Schiltigheim.

Entrando nell’ambito delle caratteristiche organolettiche, la Fischer si presenta con un colore dorato ed una schiuma abbondante e persistente. Al gusto, nettamente deciso,  propone forti sentori di luppolo ed un aroma di cereali che rappresentano le caratteristiche peculiari. Non da meno i toni alcolici.

Si consiglia di servirla ad una temperatura di 7 gradi. Per quanto riguarda l’abbinamento con il cibo, la Fischer Tradition si accompagna bene con cacciagione, primi a base di pasta, secondi speziati e salsiccia.

Vi lascio degustare questa specialità, dandovi appuntamento alla prossima settimana con un’altra avvincente proposta.

A presto e… salute!

Beer Story Tell

Tags
Mostra Altro

Beer Story Tell

Una bevanda dalla storia millenaria, narrata con passione attraverso la descrizione delle innumerevoli tipologie, produzioni ed abbinamenti gastronomici. In più, qualche chicca di attualità di questo affascinante mondo.

Articoli Correlati

Close