Gli Esseni, la Vita a 360°

Diritti umani e obblighi di vita

Verso un altro rapporto con se stessi?

Oggi, assistiamo ad un grande confronto tra i diritti umani e gli obblighi umani e si puo’ percepire tangibilmente che l’individuo è in confusione rispetto ad esse. E’ arrivato il momento di approfondire il mistero dell’esistenza a cominciare dal tipo di rapporto che abbiamo con noi stessi, che può portare equilibrio o squilibrio nella nostra esistenza.

Conoscersi è il raggiungimento del tesoro dei tesori e questo si può realizzare, a diversi livelli, accettando di abbandonare il conosciuto, rappresentato dal mondo e dalle sue teorie, in buona parte, limitate e non verificate. Spetta ad un altro sguardo, uno sguardo più ampio e più neutro, in armonia con la vita così com’é, di definire la parola “se stessi”.

Spetta a noi di accogliere il punto di vista della vita stessa, che pone in evidenza ciò che è erroneo e che mostra l’attitudine giusta che permette di riappropriarsi del nostro essere, rispettando dei parametri ben specifici; l’accogliamo con onore, con la consapevolezza che i misteri dell’esistenza si trovano ben oltre la nostra intelligenza e che il nostro buon senso puo’ aiutarci ad avvicinarci a loro.

Prendiamo per esempio la dichiarazione dei diritti umani, a chi è diretta? Cos’è l’uomo, un corpo? Ma il corpo ha dei bisogni e dunque dei diritti. A questo punto l’essere umano, che ne è custode e che non può compiere una qualsiasi azione senza esso, è caricato di obblighi verso il proprio stesso corpo. Il corpo ha bisogno di attenzione tramite la soddisfazione dei suoi bisogni e un’educazione in armonia con l’ordine naturale della vita, della natura e dell’universo. Sappiamo che questo è corretto ed è oltretutto comprensibile, visto che il corpo vive naturalmente in sintonia perfetta con le leggi che governano la vita, l’universo e che non vorrebbe mai e poi mai essere allontanato da questa armonia, anche perché ce lo farebbe comprendere in seguito attraverso la malattia.

Considerare il nostro corpo come una creatura esterna a noi, benché facente parte della globalità del nostro essere, è una chiave fondamentale dalla quale partire per avere consapevolezza dei suoi diritti. Per estensione, questi ultimi si attribuiscono ad ogni forma di esistenza, perché ovviamente ne sono una sorta di prolungamento. La natura intera è il nostro corpo e noi abbiamo degli obblighi rispetto ad essi.

L’uomo innalza il suo valore non basandosi sui suoi diritti, ma sui suoi doveri. Non nell’incoscienza del suo essere, ma nella responsabilità del proprio potere di azione in comune consenso con il proprio corpo collegato alle leggi universali e unicamente con Esse.

L’uomo cresce in dignità e in bellezza se rispetta i diritti degli altri esseri viventi e di tutto ciò che esiste e si responsabilizza, si nobilita, si rinforza e diventa ciò che lui è potenzialmente: un essere umano.

Sono tutti gli esseri del creato ad offrirgli i suoi propri diritti che a questo punto diventano poteri per il bene di tutti. L’uomo è la colonna vertebrale del Creato e ha il dovere di educarsi e l’obbligo di prendersi cura di tutto ciò che non è lui ma che partecipa alla sua esistenza.

Così, camminando sul nobile sentiero dell’umiltà dovuta alla sua alta dignità e regalità interiore, illuminerà l’intera società del suo regno.

La chiave essenziale è che si allontani dalla sua identità effimera che è rappresentata dal suo corpo e dalla sua personalità umana per immergersi in un quesito esistenziale profondo: “Chi sono?”

L’argomento è molto vasto e introspettivo e lo sveleremo ancora in seguito.

 da Alain Contaret

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) ed insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro Olivier Manitara, Maestro esseno

Correzione testo: Barbara Frattini

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close