Calcio Serie A

Calcio, Serie A: l’Atalanta ne fa 6 al Brescia

Stasera Juventus a Sassuolo, Lazio a Udine

Nell’anticipo del 33° turno del campionato di calcio di Serie A finisce in goleada il derby tra la Dea e le rondinelle, con la squadra di Lopez che appare sempre più destinata alla serie cadetta. Gli orobici spumeggiano grazie alla tripletta di Pasalic e agli splendidi goal di Malinovskyi e De Roon, oltre che alla firma del solito Zapata; per i bresciani, il passivo è in parte ammorbidito dalle marcature di Torregrossa e Spalek.

Iniziano fortissimo i padroni di casa, che vanno in rete già dopo due minuti per merito di Pasalic, con Andrenacci incolpevole sul tiro del croato. Gli ospiti pareggiano all’8° minuto con Torregrossa, che approfitta dell’ennesimo errore difensivo di Caldara, reo di almeno tre incertezze fino a quel momento. Tra il 25° ed il 30° l’Atalanta divarica con prepotenza il proprio vantaggio; dapprima va a segno De Roon con una conclusione di esterno dopo una combinazione con Zapata. Al 28° è la volta di Malinovskyi, che di sinistro lascia partire uno dei suoi soliti bolidi da fuori area; due minuti dopo il poker orobico viene siglato da Zapata, che in tuffo insacca di testa su assist di Gosens.

Nella ripresa l’Atalanta continua a dilagare, prima di placare le proprie sortite offensive; Pasalic completa la propria tripletta personale tra il 55° ed il 58° dapprima con un tiro di potenza agevolato dal servizio di Malinovskyi, e successivamente realizzando la sesta rete bergamasca dopo un’incursione di Colley. Per il Brescia segna Spalek al minuto 83; Tonali ruba palla sulla trequarti campo e serve lo slovacco, che in diagonale perfeziona il definitivo 6-2.

La vittoria tennistica di ieri esalta l’Atalanta e la innalza momentaneamente al secondo posto con 70 punti, 6 in meno della Juventus e 2 in più di Inter e Lazio; per il Brescia, al contrario, la resa verso la Serie B sembra ormai dichiarata, con il penultimo posto a quota 21 e un divario di 9 lunghezze dal Genoa, quart’ultimo.

Il ricco programma odierno prevede complessivamente sette partite. Alle 19.30 apriranno Milan-Parma, Bologna-Napoli e Sampdoria-Cagliari; in serata, alle 21.45 sono poi previste Lecce-Fiorentina, Roma-Verona, Sassuolo-Juventus e Udinese-Lazio. Domani, infine, si disputeranno Torino-Genoa alle 19.30 e SPAL-Inter alle 21.45.

Donatella Swift

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Back to top button