Musica

Il grande progetto di Ricordi Music School

Molte novità e la ripresa in sicurezza

“Il pensatore positivo vede l’invisibile, sente l’intangibile e raggiunge l’impossibile”: non è un caso che la stimolante frase di Churchill campeggi sulla pagina web del Team di Ricordi Music School, perché tutti – dalla direttrice Anna Mortara ai responsabili delle sedi, delle aree didattiche, degli eventi, dell’orchestra, insieme agli oltre 200 docenti hanno dimostrato, particolarmente nella delicata fase di lockdown, di saperla mettere in pratica. L’invisibile e l’intangibile – protagonisti del delicato momento che obbligava alla lontananza fisica – sono stati abilmente gestiti, con entusiasmo e grande lavoro di squadra, attraverso la propria piattaforma web che ha permesso a bambini e ragazzi di continuare a suonare, seguire le lezioni, e sostituire gli eventi che li vedono regolarmente protagonisti sul palcoscenico con produzioni virtuali online.

Tra questi, “Pierino e il lupo” con i bambini di Bologna, il progetto “Over The Rainbow” realizzato in collaborazione con l’Istituto di musica Henze di Montepulciano per la Festa della Repubblica e il toccante flash mob digitale “Canta la Gioia insieme a noi” realizzato con BAM, la Biblioteca degli Alberi di Milano, dove centinaia di giovanissimi musicisti hanno suonato il famoso Inno alla Gioia. Un progetto – “C’è aria di Gioia a Bam” che durerà tutte l’estate, con la possibilità fino al 31 agosto per tutti i bambini dai 6 ai 12 anni di scaricare la base musicale per registrare il proprio canto in qualsiasi lingua. A inizio settembre Ricordi Music School realizzerà un video corale con tutti gli interventi. E il 13 settembre gran finale all’aperto per ascoltare la Nona Sinfonia di Beethoven.

Subito prima, il 10 settembre, dalle 18.00 a mezzanotte una grande festa per la riapertura delle sedi all’Arena Milano Est, un’area aperta di 2000 mq, sede dei camp, che può ospitare, in distanziamento, fino a 800 persone, con un grande palco per il live e gli stand presso i quali poter scoprire tutte le novità per l’anno 2020/2021 delle Ricordi Music School.

E sarà già alla riapertura, il 14 settembre, che la scuola (a vent’anni dalla nascita e a dieci dalla partnership con Ricordi) mostrerà i primi risultati di un grande progetto in corso e il segno di un passo di crescita decisivo, anche per la città di Milano: una grande scuola di Performing Arts, in linea con quanto già avviene in molti Paesi d’Europa.

A Musica, Canto e Danza (in sviluppo grazie alla collaborazione con DanceHaus di Susanna Beltrami) si aggiungeranno corsi di Fotografia, Teatro, Musical e Digital Music. Ogni sezione artistica sarà guidata  da un Direttore Artistico scelto tra le più note personalità del settore.

Un sistema che mira, innanzitutto, a formare il pubblico di domani, a prescindere dal desiderio di fare dell’arte la propria professione. Gli alunni saranno guidati ad esplorare la parte più creativa della vita, a sapersi esporre in pubblico e condividere la socialità e la vita di gruppo.

Una scuola che apre a molteplici realtà artistiche nell’ottica di una formazione globale, per partecipare e godere di un’esperienza creativa e culturale moltiplicata e totale.

Il 14 settembre le scuole (a Milano e Provincia, Bologna e Provincia e La Spezia) riapriranno per tutti gli allievi, anche per i piccoli della fascia pre-scolare, con scrupolosa aderenza alle norme di sicurezza: gli spazi – e il numero limitato di allievi per classe, con un massimo di 5 bambini – consentiranno un perfetto distanziamento in aula;  idonei schermi protettivi saranno utilizzati per le lezioni di canto e degli strumenti a fiato, tutte individuali. La sanificazione è garantita per tutti gli impianti di aerazione e riscaldamento, e gli spazi saranno disinfettati quotidianamente.

A mamme e papà – in questo momento impossibilitati ad accedere alle strutture – sarà possibile talvolta essere presenti in collegamento online, oppure scegliere di partecipare da casa, tramite piattaforma, a lezioni pensate per genitori e figli insieme.

Non solo non ci siamo fermati – afferma Anna Mortarama sono nate in questi mesi molte nuove idee, e la grande voglia di andare avanti con la passione di sempre verso quella che nel mondo è già realtà e non esito a definire una nuova era della didattica dell’arte per i giovani in Italia”.

Scintille” è il titolo dello spettacolo che ha riportato finalmente sul palco i giovani artisti, andato in scena lo scorso 24 giugno per l’Estate Sforzesca 2020 e realizzato da Ricordi Music School con Dance Haus, Grock Scuola di Teatro, Teatro Oscar Danza Teatro e MTM Teatro Litta.

La scintilla è un nuovo inizio. Serve quel piccolo ma vivace lumicino perché possa nascere un grande fuoco pieno di luce. E Ricordi Music School è pronta per ripartire con accresciuta energia, sempre attenta alla serenità degli allievi e al dialogo con le loro famiglie.

Per informazioni e iscrizioni:

info@ricordimusicschool.com – 02.55013327

www.ricordimusicschool.com

Tutti i materiali foto, audio e video sono pubblicati sui canali social:

https://www.youtube.com/user/LaNuovaMusica/videos

https://www.instagram.com/ricordimusicschool/

https://www.facebook.com/RicordiMusicSchool

https://twitter.com/RM_School

https://vimeo.com/under13orchestra

La Voce

Fonte: Alessandra Giordano – Ufficio stampa

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Vedi Anche
Close
Back to top button