IL DL RILANCIO E’ LEGGE

L'Aula del Senato ha approvato il testo in via definitiva con 159 voti favorevoli, 121 contrari e nessun astenuto. Tutte le novità previste ed il testo completo in allegato

Con 159 voti favorevoli, 121 contrari e nessun astenuto, l’Aula del Senato ha approvato ieri in via definitiva, il DL Rilancio che diventa così legge dello Stato. Il testo prevede interventi economici per 55 miliardi di euro che serviranno a contenere i danni finanziari causati dall’epidemia di coronavirus a lavoratori, famiglie, terzo settore ed imprese.

Vediamo alcuni dei più rilevanti provvedimenti.

ECOBONUS – Verrà esteso in misura del 110% sino al 30 giugno 2022, limitatamente ad interventi per l’efficienza energetica degli alloggi popolari. A goderne, chi interverrà sino ad un massimo di due appartamenti e nel caso di opere sulle parti comuni dell’edificio. L’Ecobonus è da intendersi in misura di detrazione fiscale.

PENSIONI DI INVALIDITA’ – E’ istituito un fondo attraverso il quale, gli assegni di invalidità civile potranno essere aumentati almeno a 516 euro mensili. Una vittoria per Fratelli d’Italia, trattandosi di un emendamento presentato da Giorgia Meloni e sostenuta da tutti i gruppi parlamentari

SMART WORKING – Viene introdotto il Piano Organizzativo del Lavoro Facile (POLA), tale per cui “dal 1° gennaio 2021 la percentuale salirà ad almeno il 60%”. Soddisfatta il Ministro Fabiana Dadone che parla di “rivoluzione in atto”.

RIMBORSI E VOUCHER – E’ istituito un Fondo di Ristoro pari a 10 milioni di euro. Nel caso in cui la data dovesse essere cancellata, si potrà chiedere il rimborso per vacanze, viaggi, concerti ed eventi, allo scadere della validità del voucher fissata in 18 mesi.

SCUOLA – Il Fondo per le Paritarie viene alzato a 300 milioni a fronte dei 150 inizialmente previsti. Nel merito, il viceministro Anna Ascani ha commentato: “La scuola pubblica è statale e paritaria e il nostro sistema educativo, soprattutto in questo momento, ha bisogno di tutti”.

CENTRI ESTIVI – La fascia di età per beneficiarne passa a 0 a 16 anni contro i la precedente che prevedeva un’età compresa tra i 3 ed i 14 anni.

SERVIZI TELEFONICI – Giro di chiave agli operatori da parte dell’Antitrust che ora potrà “ordinare, anche in via cautelare la rimozione di iniziative o attività destinate ai consumatori italiani e diffuse attraverso le reti telematiche o di telecomunicazione che integrano gli estremi di una pratica commerciale scorretta”. In caso di inottemperanza sono previste sanzioni sino a 5 milioni di euro.

INCENTIVI PER AUTO EURO 6 – Chi rottamerà un veicolo con più di 10 anni di vita, potrà contare su incentivi di 3.500 euro per acquistare autovetture Euro 6 con limiti di emissioni tra 61 e 110 grammi a chilometro e non solo auto ibride ed elettriche. Chi passerà all’ibrido o al full electric potrà beneficiare di incentivi sino a 10mila euro. Una vittoria per PD, IV e LeU, firmatari dell’emendamento relativo.

CONGEDI PARENTALI – Esteso sino al 31 agosto il congedo parentale di 30 giorni al 50% della retribuzione, per i genitori di bambini sino ai 12 anni.

IL TESTO COMPLETO DEL DL RILANCIO

DECRETO RILANCIO

Antonio Marino

Vai alla barra degli strumenti