Calcio Serie A

Calcio, Serie A: Milan, cinquina al Bologna e sesto solitario

Finiscono 1-1 Verona-Atalanta e Cagliari-Sassuolo

Il 34° turno del campionato di calcio di Serie A si è aperto ieri con tre anticipi. Nel match pomeridiano l’Atalanta ha frenato la propria corsa pareggiando per 1-1 in casa del Verona; con identico risultato si è poi chiuso il confronto tra Cagliari e Sassuolo, mentre in serata il Milan ha dilagato contro il Bologna imponendosi per 5-1.

Hellas Verona-Atalanta 1-1. Il Verona riesce ad arginare l’inarrestabile Atalanta costringendola al pareggio sul terreno del “Bentegodi”. Nella prima frazione gli orobici si rendono pericolosi con Pasalic, fermato in maniera eccellente da Silvestri; dall’altra parte Gollini non è da meno sul cross insidioso di Faraoni, mentre successivamente il perentorio colpo di testa di Salcedo non inquadra lo specchio. Ad inizio ripresa un’imperdonabile amnesia di Guenter in fase di impostazione regala la sfera a Zapata, che buca implacabilmente il portiere scaligero per l’1-0. La squadra di Juric si scuote immediatamente; Gollini vola sul colpo di testa di Faraoni e poi si supera sulla perfida conclusione di Rrahmani, ma non può nulla sulla replica dell’accorrente Pessina e al 59° il punteggio torna in parità. L’Atalanta prova nel finale a riportare la partita su binari a sé favorevoli, ma Silvestri è notevole in rapida successione su Gomez e Zapata, prima di essere graziato per una questione di centimetri sul colpo di testa di Pasalic. Il pareggio di Verona consente comunque alla squadra di Gasperini di salire momentaneamente al secondo posto a quota 71 punti, in coabitazione con l’Inter; i gialloblu occupano invece la nona posizione a 45.

Cagliari-Sassuolo 1-1. Alla “Sardegna Arena” Cagliari e Sassuolo si spartiscono la posta in palio con un gol per tempo; per i sardi la striscia senza vittorie diventa così di sei giornate, mentre i neroverdi allungano ad otto partite il filotto di risultati utili consecutivi. Dopo 12 minuti Caputo porta avanti la squadra di De Zerbi punendo di testa sul secondo palo la distrazione della retroguardia cagliaritana. La partita dei padroni di casa sembra compromettersi ulteriormente in apertura di ripresa quando Carboni incassa il secondo cartellino giallo lasciando i compagni in dieci uomini; nonostante l’inferiorità numerica gli isolani aggiustano il punteggio in contropiede grazie alla rete al 63° di Joao Pedro, servito a centro area da Rog. Nell’ultima mezz’ora il Sassuolo non riesce a sfruttare l’uomo in più e deve accontentarsi di un punto che tuttavia non sminuisce la sua brillante classifica a quota 48; per la squadra di Zenga i punti diventano invece 42.

Milan-Bologna 5-1. I rossoneri si confermano come la squadra più in forma dalla ripresa del campionato e demoliscono il malcapitato Bologna che solo due settimane fa a San Siro aveva sgambettato l’Inter. La partita del Milan è già in discesa dopo 10 minuti grazie al primo gol italiano di Saelemaekers che sfrutta l’ottimo lavoro sulla sinistra di Rebic e Hernandez e il velo in area di Ibrahimovic per trafiggere Skorupski; al 24° poi l’estremo difensore felsineo regala con un rinvio sbagliato il pallone del 2-0 a Calhanoglu. I padroni di casa appaiono in totale controllo e solo il palo nega a Kessié il pallone del 3-0; prima dell’intervallo però Tomiyasu riaccende le speranze degli uomini di Mihajlovic appendendo all’incrocio dei pali un magnifico sinistro dai diciotto metri. Il gol felsineo si rivela però illusorio perché al minuto 49 Bennacer sfrutta la generosa larghezza delle maglie rossoblu per penetrare in area centralmente e realizzare il proprio primo gol in rossonero; al 57° Calhanoglu e Ibrahimovic creano le premesse per il 4-1, realizzato da Rebic con una pregevole girata mancina che si insacca alle spalle di Skorupski. Al 90° c’è infine gloria anche per Calabria che conclude in modo vincente un’azione da lui stesso iniziata e poi portata avanti con la collaborazione di Leao, autore dell’assist a centro area per il definitivo 5-1. La squadra di Pioli stacca così momentaneamente il Napoli e si porta al sesto posto a quota 56; per il Bologna, decimo, i punti sono invece 43.

Tra oggi e domani il programma della 34^ giornata si andrà completando. Alle 17.15 saranno di scena Parma e Sampdoria; alle 19.30 si disputeranno invece quattro incontri (Brescia-SPAL, Fiorentina Torino, Genoa-Lecce e Napoli Udinese). In serata spicca poi l’incrocio tra Roma e Inter, mentre domani sera la Juventus affronterà la Lazio, che per una lunga porzione di campionato ha incarnato il ruolo di antagonista dei bianconeri, prima di afflosciarsi dopo la ripresa.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.
Close
Vai alla barra degli strumenti