Europa League

Serie A: l’Atalanta batte il Bologna ed è seconda. Milan, tre punti a Sassuolo e ipoteca sull’Europa League

Serie A

Atalanta e Milan aprono il 35° turno del campionato di calcio di Serie A cogliendo i tre punti rispettivamente contro il Bologna (1-0) e a Sassuolo (2-1); gli orobici a tre giornate dal termine superano così il proprio record di punti nella massima categoria, mentre i rossoneri centrano formalmente l’obiettivo Europa League, che nella peggiore delle ipotesi prenderà il via dai preliminari.

Atalanta-Bologna 1-0. Con un goal di Muriel al 62° la Dea prevale su un Bologna tutt’altro che mal messo; la rete del colombiano permette all’Atalanta di superare in classifica l’Inter portandosi a quota 74 e di godersi il secondo posto per una notte. Il Bologna non sta solo a guardare ed al 20° minuto va a sfiorare il palo con Barrow, cui risponde Pasalic al 29°, con Skorupski che si fa trovare pronto. Poco dopo, al 36°, si innesca un feroce alterco tra Gasperini e Mihajlovic; il serbo viene ammonito, mentre Gasperini viene espulso. Al 39° il Bologna va nuovamente vicino alla marcatura cogliendo una traversa con Barrow, sicuramente il più intraprendente dei suoi. Nella ripresa Muriel entra al posto di Pasalic e già al minuto 49 impegna severamente Skorupski. L’appuntamento però è soltanto rimandato e al 62° arriva la rete del vantaggio orobico; Muriel, su sponda di Zapata, da dentro l’area di rigore trafigge Skorupski con un preciso tiro di destro e regala i tre punti ai nerazzurri.

Sassuolo-Milan 1-2. I rossoneri portano via un ottimo successo a Reggio Emilia contro il Sassuolo, bestia nera degli ultimi anni; di fronte si trovano due squadre in forma, che dopo la ripresa hanno mostrato anche di saper giocare un buon calcio. Il Milan si vede costretto a cambiare due giocatori per infortunio già nel primo tempo; devono infatti abbandonare il campo prima Conti e poi Romagnoli, sostituiti da Calabria e Gabbia. Tra le due sostituzioni la squadra di Pioli – ufficialmente confermato sulla panchina del Milan fino al 2022 – trova il vantaggio al 19° con Ibrahimovic che di testa chiude una triangolazione iniziata proprio da lui e poi proseguita con Kessié e Calhanoglu. Il Sassuolo perviene al pareggio al 41° minuto per effetto di un calcio di rigore concesso dall’arbitro Pairetto dopo la revisione alla VAR per fallo di mano di Calhanoglu; dal dischetto Caputo non sbaglia. Al secondo minuto di recupero però Ibrahimovic riporta in vantaggio i rossoneri; sugli sviluppi di un contropiede, Calhanoglu pesca in profondità lo svedese, che supera con un dribbling Consigli ed insacca facilmente in rete. Sul finale della prima frazione Bourabia, già ammonito, commette un fallo che gli costa il secondo cartellino giallo e viene espulso, costringendo i suoi a giocare in inferiorità numerica tutto il secondo tempo. I neroverdi in ogni caso nei secondi quarantacinque minuti restano in partita, anche se il Milan potrebbe rimpinguare il bottino con Bennacer (che coglie la base del palo) e nel finale con tre tiri a ripetizione di Kessié e Bonaventura (due volte) su cui è grande la prontezza di Consigli. Con la vittoria di ieri il Milan si porta a 59 punti superando momentaneamente la Roma, squadra su cui i rossoneri faranno la corsa negli ultimi tre turni per evitare i preliminari di Europa League; già venerdì sera il Milan ospiterà l’Atalanta, ma dovrà affrontare gli orobici con la squadra decimata per le squalifiche di Bennacer e Hernandez, nonché per gli infortuni di Romagnoli e Conti.

Questa sera il 35° turno proseguirà con altri sei incontri; alle 19.30 il mercoledì calcistico sarà aperto da Parma-Napoli. Alle 21.45 si disputeranno invece Inter-Fiorentina, Lecce-Brescia, SPAL-Roma, Sampdoria-Genoa e Torino-Verona. Domani la giornata verrà infine completata dai due posticipi in programma, Udinese-Juventus e Lazio-Cagliari.

Donatella Swift

 
 

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Close
Vai alla barra degli strumenti