Musica

Il Trio Insomnia, live a Milano: quando tre mondi diversi si incontrano sul palco

Antonio, Aldo e Max: tre cantanti dalle origini differenti, insieme a fare musica. Domenica 26 luglio all'Insomnia Karaoke di Milano

Antonio, Aldo e Max: tre interpreti di tre generi completamente diversi tra loro: il primo, di estrazione palesemente rock e “raffinatosi” nel tempo, sino a divenire l’uomo-tributo delle canzoni di Enrico Ruggeri; il secondo, apprezzatissimo crooner capace di cantare con le atmosfere dell’Adult contemporary music, sullo stile di Michael Bublé; il terzo, cresciuto artisticamente con il Pop rock dei Negramaro dei quali è un valente interprete.

Secondo voi, è possibile che tre cantanti così differenti, possano trovare il denominatore comune che li faccia stare insieme su un palco? La risposta è Sì e a trovarla è stato Massimo Tomarelli, meglio noto come Max Deejey, intrattenitore dall’esperienza pluriennale nel mondo del karaoke milanese.

Domani, domenica 26 luglio alle ore 21, Antonio, Aldo e Max, reduci dai tributi alle loro star preferite, tenutisi all’Insomnia Karaoke di Milano, torneranno sul palco dello stesso locale nell’inedita veste di trio, battezzato ‘Trio Insomnia’. Proporranno una “passeggiata musicale” tra le note dei brani composti dai più importanti cantautori italiani. La particolarità dello spettacolo sarà data dal fatto che in scaletta non sono previste canzoni tratte dai loro repertori abituali: da una parte, la volontà di misurarsi con qualcosa di nuovo e dall’altra, omaggiare coloro che hanno reso prestigiosa la musica italiana nel mondo.

Li abbiamo incontrati quando ormai manca pochissimo alla loro esibizione e, nonostante siano super-impegnati a definire gli ultimi dettagli dello spettacolo, hanno accettato di rispondere ad alcune domande per i nostri lettori.

Da dove nasce l’idea di questo spettacolo insieme?

“E’ cominciato tutto dal tributo di Antonio ad Enrico Ruggeri – risponde Max -. Al suo, è seguito il mio, quello di Aldo e quello di un altro amico, Sabino, dedicato a Mango. Diciamo che i pionieri sono stati Antonio insieme a Max Tomarelli che ne ha curato la regia dei suoni”.

Quale genere di musica ascoltate abitualmente?

Antonio: “Sono cresciuto con i suoni ruvidi del punk, prima e dell’heavy metal, poi. Crescendo e quindi maturando, mi sono avvicinato alle sonorità del cantautorato italiano, sino ad intercettare colui che secondo me, è l’eccellenza: Enrico Ruggeri che propongono con il massimo del rispetto.

Aldo: “Mi piace tanto ascoltare musica in generale, anche nuova. Prediligo il rock, preferibilmente internazionale ma anche la musica anni 60, 70 ed 80”.

Max: “Non c’è un genere specifico… do molta importanza al testo: se la musica è accompagnata da un testo adeguato, meglio. Poi, ben venga tutta la musica nel suo insieme”.

Pensate di portare lo spettacolo in altri locali?

Antonio: “Siamo nati “artisticamente” all’Insomnia Karaoke e non è un caso se abbiamo deciso di adottare come nostro, il nome del locale. Nel merito c’è da fare una premessa: l’Insomnia Karaoke è “casa nostra”: fosse solo per il rapporto che abbiamo con Vincenzo Calabrò (il proprietario ndr), con sua moglie, Nunzia e con sua figlia, Valeria che vi lavorano. Da loro cantiamo, mangiamo e beviamo in allegria e, dalla mia esperienza data dall’aver girato in molti locali, difficilmente troveremmo un’atmosfera simile altrove. Temo verrebbe a mancare quella dose di calore umano che sul palco, serve quando viene tradotta in applausi. Inoltre, quello dell’Insomnia Karaoke sarà il palco del nostro debutto.”.

Più cauto, Aldo: “Non è stata mia l’idea di dar vita a questo progetto, pur avendolo subito sposato con entusiasmo. Di conseguenza, non mi permetto di assumere decisioni circa il portare il Trio Insomnia in giro per altri locali. Tuttavia, la cosa non mi dispiacerebbe se fosse proposta”.

Più possibilista invece, Max: “Se ci sarà la possibilità di “uscire”.. Perché no…”.

Cosa vi aspettate da questa esperienza?

Antonio: “Innanzitutto divertirmi e far divertire, all’occorrenza regalando qualche momento di emozione. Quanto al resto, non sono mai andato oltre l’esperienza dei duetti improvvisati, cosa che mi ha sempre entusiasmato fare… questa la vedo come un’ulteriore possibilità di dimostrare a me stesso e naturalmente anche a chi ci ascolterà, che un interprete non deve necessariamente vivere in solitudine sul palco: le emozioni è bello poterle condividere”.

Aldo: Mi aspetto innanzitutto di passare una serata divertente, facendo musica con amici ed artisti da cui posso imparare molto”.

Max: Non mi aspetto nulla di particolare; già poter condividere questi momenti, mettersi alla prova senza competizione e vedere che chi ascolta si emoziona, è una bella soddisfazione”.

Non ci aspetta altro che attendere la serata di domenica 26 luglio, quando le luci sul palco dell’Insomnia Karaoke si accenderanno su questi tre cantanti e partecipare a questa bella festa di musica.

Gigi Bria

**************************** 

Trio Insomnia Live

Domenica 26 luglio – ore 21

Insomnia Karaoke
Via Publio Elio Adriano, 110 – Milano

Info e prenotazioni: 02.26305407

 

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Articoli Correlati

Close