Gli Esseni, la Vita a 360°

Religione, Filosofia e Spiritualità

Tre ambiti da comprendere, da nutrire e da unificare

La ricerca della Verità e del senso della vita, la padronanza della propria stessa vita, la conoscenza di sé , il miglioramento sociale e l’elevazione della cultura sono delle dinamiche interiori che hanno dato forma a delle correnti religiose, filosofiche e spirituali.

La deviazione di questi ambiti ha generato altri tipi di correnti ad esempio politiche, scientifiche e artistiche, che, essendo sradicate da un ideale elevato hanno portato l’umanità sempre di più in una profonda decadenza.

La religione, la filosofia e la spiritualità hanno sempre avuto come compito di elevare la civiltà umana tramite la comprensione dei principi sacri che sono all’origine della vita e che danno senso a tutto ciò che esiste, tramite il rispetto delle leggi universali che governano la vita stessa e le interazioni tra ogni forma di vita, tra il visibile ed il sottile, l’impalpabile, l’invisibile e tramite la messa in azione di essi con esercizi, discipline, iniziazioni …

Tutto ciò è avvenuto al fine di evitare la materializzazione totale della coscienza umana. Ma è indubbio che si percepisca una sorta di confusione tra queste terminologie; per fare un esempio, è accettata l’affermazione che il Buddismo sia una filosofia ma non una religione, che il Cristianesimo sia una religione, mentre in realtà tutti i grandi Saggi hanno condiviso prima di tutto una filosofia, cioè un modo di guardare la vita, erano tutti degli esseri profondamente religiosi, con una propria spiritualità individualizzata e con le sue particolarità.

La religione ci indica l’attitudine verso delle realtà superiori e divine, ma anche verso delle creature cosiddette inferiori all’uomo, la cui presenza trova il suo senso nel superiore. Questa attitudine diviene allora una via morale d’integrazione dell’altro nella propria sfera del cuore.

La filosofia è nella sua essenza scientifica, struttura il pensiero e lo conduce verso i Misteri della vita. In questo modo, l’allievo si può allenare a penetrare la vita attraverso quesiti esistenziali sino ad arrivare ad ottenere delle risposte a diversi livelli, con la consapevolezza che i Misteri della vita sono infiniti ed esigono un continuo approfondimento.

La spiritualità invece rappresenta l’esteriorizzazione, la manifestazione di tutti questi movimenti ed orientamenti interiori affinché essi trovino una coerenza sul piano fisico tramite un’organizzazione di vita e dei ritmi predefiniti.

La religione è dunque la terra fondamentale che da coesione e forza a tutte le altre dinamiche. Tutto ruota attorno ad un richiamo interiore che dimostra che prima di tutto siamo nella nostra essenza e nella nostra natura degli esseri religiosi.

La spiritualità da sola fa sì che l’uomo diventi orgoglioso, fa sì che pensi che possa crescere senza la presenza di un autentico Maestro, che non debba sottomettersi a nessuna intelligenza superiore, persuaso, al contrario, che siano Esse a doverlo servire.

La filosofia da sola fa sì che l’uomo si perda nei tanti cammini mentali e che rimanga, a causa del vortice delle riflessioni imprigionanti, allo stesso livello del mondo mortale, al quale egli appartiene attraverso il suo corpo.

La religione da sola porta l’uomo a diventare fanatico e/o rinchiuso in una dinamica sterile che può condurlo alla superstizione, alla schiavitù delle credenze e delle astrazioni.

Invece, la religione autentica è coerenza e nutre la ricerca e la pratica mettendole sempre in accordo con ciò che è eterno, ciò che è superiore. Sono quindi i principi divini ad orientare la vita, sono le leggi divine e le forze sacre a  governare, sono le Virtù a modellare la persona, il quotidiano.

E’ fondamentale che il Senso del sacro debba rimanere al primo piano, per l’elevazione e la vittoria di una coscienza ed una vita superiore nell’uomo.

Scritto da Alain Contaret

Rappresentante della Nazione Essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) ed insegnante esseno

Esperto dell’Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong esseno e Yoga esseno)

Discepolo di Olivier Manitara, autentico Maestro esseno.

Correzione testo:

Barbara Frattini

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola di Olivier Manitara, autentico Maestro esseno.

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014
Back to top button