È nata “Coalizione Etica”. Il 25 aprile, Piazza del Popolo Roma, liberiamo l’Italia

Comunicato stampa Gilet Arancioni-Partito Valore Umano

Comunicato stampa ufficiale di Coalizione Etica.

“Una denuncia alla Direzione Investigativa Antimafia è in procinto di partire perché “la drammatica situazione attuale è frutto di un’attività criminosa internazionale, messa in piedi da una organizzazione che opera con metodi mafiosi, nei cui confronti Cosa Nostra appare un sodalizio di dilettanti”.

Il movente di tale nostra denuncia risiede in due lampanti e gravissimi teoremi:

– l’enorme massa di denaro che si spartiscono gruppi finanziari bene identificati, i quali fungono da manovratori dietro ad ognuna delle case farmaceutiche che producono i dispositivi genici (erroneamente chiamati vaccini);

– l’idea diabolica, già promossa in più occasioni dai vertici dei suddetti gruppi finanziari, secondo la quale urge “ridurre di due terzi la demografia mondiale ai fini di un impatto ambientale che tuteli chi non ha più bisogno dell’aria rubata dagli schiavi lavoratori del Mondo (ben sostituibili con macchine e robot).

Basta considerare i morti che sono stati causati volontariamente, circa due milioni in tutto il mondo, contro le poche migliaia delle organizzazioni mafiose dell’intero pianeta.

Il 25 aprile il movimento GILET ARANCIONI e il PARTITO VALORE UMANO riunitisi per primi in una COALIZIONE POLITICA denominata “COALIZIONE ETICA”, unitamente a Italia Unita, che ha organizzato l’evento, con l’intento di aggregare il maggior numero di Organizzazioni Politiche d’Italia, si ritroveranno in Piazza del Popolo a Roma, nel giorno della liberazione dalla tirannia, per liberare l’Italia da una dittatura sanitaria ben orchestrata e oramai fuori controllo e per far rispettare i principi fondamentali della Carta Costituzionale Italiana del 1948 ad oggi stravolta da leggi incostituzionali.

IN DIRETTA streaming, si collegherà anche un esponete di rilievo del movimento GILET JAUNES, Serge Petitdemange, ideatore del Quarto Potere, conferito al POPOLO.

Il 25 aprile 2021 a Roma, sarà presentato un programma politico, articolato su quattro punti cardini: 

LIBERTÀ, LEGALITÀ, DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA.

“Il nostro BASTA non è retorico. Poggia su un intento serio: ci riprendiamo in mano il Paese partendo dal Popolo e dalla Carta Costituzionale. Facendolo passare da un inferno oramai generalizzato, ad una sorta di possibilissimo Paradiso in Terra. Oggi si deve e si può!

SI, quindi, alla LIBERAZIONE dell’Italia dal consesso mafioso in cui è caduta da troppo tempo e Sì al raduno attorno ad un “tavolo di programma condiviso” di tutte le Organizzazioni Sociali e Politiche che sono contrarie all’attuale dittatura.

NO alle falsità su contagi e numero dei morti, montati ad arte sulla falsità dei tamponi usati come mezzo diagnostico, sul terrorismo mediatico, su lockdown inutili e malasanità.  Ma soprattutto NO al 70% di imposizione fiscale, ad un’Europa gestita da banche e case farmaceutiche, a un governo di incapaci e abusivi, che mirano alla morte delle micro, piccole medie imprese” – così il Generale Antonio Pappalardo, presidente del Movimento Gilet Arancioni.

“Il Valore dell’uomo deve tornare il punto centrale della Carta Costituzionale, perché senza di esso la locuzione “l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”, è pura retorica. Fintanto che il popolo non si muoverà in massa per la difesa dei propri diritti civili e politici, la magistratura non potrà intervenire con decisione. Per questo, diamo visibilità ad un novero di medici e scienziati del PATTO PER LA VERA SCIENZA (PattoVeraScienza.com), definendo gli assiomi alla base della nostra azione. Il castello pandemico si regge su numeri falsi, determinati sulla base di tamponi che risultano inesatti all’80, 90% come già evidenziato dalla magistratura austriaca, portoghese, irlandese.

Auspichiamo che la magistratura italiana, che ha l’alto compito di vigilare sul rispetto delle norme poste a garanzia dell’ordinamento della Repubblica, intervenga per far cessare questa narrazione distorta, chiamata da milioni di persone che scendono in piazza unite” – hanno dichiarato i leader dei movimenti che si sono uniti attorno al manifesto del 25 aprile.

Il 25 aprile 2021 “Non scendiamo in piazza per fare baccano o per sfidare le forze dell’Ordine, di cui abbiamo totale rispetto in quanto Istituzioni imprescindibili dalla democrazia. Scendiamo per annunciare un programma di azione preciso. E invitiamo il Presidente del Consiglio Mario Draghi e i Presidenti della due Camere a venire da noi, in mezzo al popolo, nella pubblica piazza, a firmare un Patto d’Onore con la Coalizione Etica.”.

Il 25 aprile 2021 sarà l’inizio di un percorso che porterà alla libertà, democrazia, etica  e legalità nel nostro Paese. Il prossimo passo sarà la Costituente del 22 maggio, a Milano, per tracciare l’identità del soggetto politico che sta nascendo, prima di tutto fra le coscienze dei cittadini, stanchi di una casta politica, che ha disastrato l’Italia.

“Chi ha distrutto e messo in maschera il Paese deve andarsene, inutile nascondersi dietro lo scudo dell’uomo forte – dichiara il Generale Pappalardo.

“Gli italiani vanno risarciti, chi è stato ucciso a causa di protocolli scellerati e azioni dolose deve avere centinaia di migliaia di euro. Lo si può fare, con una moneta parallela all’euro che non inficia alcun trattato internazionale e sia emessa a credito per la manutenzione di infrastrutture e servizi strategici. Gli strumenti economici esistono, basta unire la volontà politica ed è quello che ci proponiamo di fare – ha aggiunto Maurizio Sarlo.

La manifestazione del 25 aprile prossimo avrà un’estensione web, con numerose dirette, per ovviare all’impossibilità economica di chi non può raggiungere Roma. In piazza del popolo, altresì, sono chiamati a presentarsi artisti, orchestrali, performers costretti ad una inattività ormai lunga oltre un anno, per un liberatorio momento di abbracci e di festa per chi conosce le vere verità rispetto alle menzogne che hanno portato una stagionale influenza a diventare il male oscuro della storia disumana!

La Direzione della Coalizione Etica “

Vai alla barra degli strumenti