Politica

LETTERA DEI GIOVANI INDIRIZZATA ALLA POLITICA

Perché i giovani non votano? Per rispondere a questa domanda, è giusto iniziare a considerare alcuni punti, per noi, fondamentali.

Futuro, che bella parola.

Per capire questa splendida parola, bisogna concepirla come un grande fiume pieno di Vita dove confluiscono tante ramificazioni di basilare importanza; uno di questi canali, è la Politica. Inizialmente può sembrare quasi strano che i giovani pensino alla Politica come parte del loro futuro, ma in realtà non è così.

Le nuove generazioni, se spronate nel modo corretto, sono volte veramente “al fare” anche in ambito politico; questo perché i giovani si stanno rendono sempre più conto che senza avvicinarsi in modo reale e concreto alla sfera politica, è utopico pensare di cambiare la realtà del proprio Paese.

Ma allora, perché i giovani non votano? Per rispondere a questa domanda, è giusto iniziare a considerare alcuni punti, per noi, fondamentali.

Cosa può fare la Politica per i giovani? Cosa possono fare i giovani per la Politica?

La Politica, quella con la P Maiuscola, dovrebbe rappresentare un grande sostegno alle nuove generazioni per quanto riguarda la loro realizzazione presente e futura. Progetti come La Moneta parallela fondata sul Valore Umano, donano una grande speranza alle nuove generazioni; soprattutto a coloro che stanno scoprendo i loro talenti, interessi e capacità in un periodo storico molto incerto. Questi stessi giovani, però, figureranno come coloro che saranno a capo delle invenzioni di un futuro migliore ed ecosostenibile.

Per noi giovani, il Futuro, è anche l’ambiente. La nuova consapevolezza per l’ambiente fa sì che il futuro e salute del pianeta siano di fondamentale importanza per i giovani. Come “generazioni future”, infatti, faremo parte di “un’ambiente futuro” che la Politica deve preservare ed aiutare. Attraverso le nuove tecnologie, a cui noi giovani siamo molto vicini, è veramente (non solo a parole) possibile rimediare a tutti i danni che sono stati fatti, rendendo l’ambiente un posto migliore.

Punto che possiamo definire “Maestro”, è che la politica coinvolga in modo attivo e in prima linea (a livello decisionale) i giovani per quanto riguarda i programmi inerenti al loro presente e futuro. Questo perché giustamente, la realtà dei giovani va costruita dai giovani (certamente sulla base di un programma Veramente Etico come quello del Mondo Migliore). Le nuove generazioni non sono più disponibili per quel “gioco politico” dove i giovani potranno fare “politica decisionale” quando non saranno più giovani; prima si comprende il giusto ruolo che le nuove generazioni devono avere, e prima i giovani torneranno alla Politica.

Le nuove generazioni, con questi presupposti, possono dare un mondo nuovo alla Politica, attraverso quella grande energia vitale che nascendo pura dentro di noi, può arrivare al cuore di ogni persona per far comprendere Il Vero e la Vera Politica del Fare. Quella stessa Politica che come definizione “Principe” ha quella di Aristotele: “Un luogo comune dove Tutti possono partecipare per il bene comune, ovvero quello della Polis”. Questa è l’unica Vera definizione di Politica che bisognerebbe portare (ed attuare) al mondo se lo si vuole cambiare veramente, basta giochi di palazzo o segreti per pochi che hanno inquinato la nobiltà della grande Arte Politica.

Certamente, noi giovani non possiamo cambiare il mondo da soli, ne siamo consapevoli; la grande esperienza di Vita e conoscenza delle generazioni più avanti con l’età, è un patrimonio Umano di Valore inestimabile. In forza di questo, siamo qui a chiedere l’aiuto di Voi “Saggi” per una grande e nobile Unione d’intenti.

Noi giovani siamo pronti a costruire questo Mondo Migliore attraverso, anche, la Politica… la nostra domanda è: Voi, ci volete… veramente?

Nadir Davide Mennuni
Sophia Molitor

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button