Gli Esseni, la Vita a 360°

La relatività del bene e del male, e la verità assoluta del Bene comune

La maestria e l’equilibrio trovano il loro compimento nello scopo di vita celato nel quotidiano

Nella vita, se vi sono delle nozioni che non sono integrate, sono quelle del bene e del male. Gli insegnamenti religiosi ricevuti fino ad ora ne hanno dato una visione parziale e non per forza comprensibile. In effetti, la maggior parte dell’umanità non sa come posizionare un ragionamento chiaro di fronte a queste due manifestazioni che gestiscono la vita, a questi due principi che mettiamo in opposizione senza tregua, come una fatalità ingestibile, una dualità perpetua alla quale, alla fine, diamo vita.

Non si tratta di concetti intellettuali ma piuttosto di due dinamiche celate che vanno nello stesso senso. Solo lo sguardo umile dell’allievo della vita permette di osservare il gioco misterioso di queste due forze universali che non hanno nulla a che fare con il quadro filosofico creato su di esse, che l’uomo che è sulla via della ricerca ha trasmesso di generazione in generazione. Ovviamente non dobbiamo portare giudizio sul fallimento di certe ricerche, di certe comprensioni, ma sarà sempre più salvifico lasciarsi guidare dalla vita stessa verso ciò che unisce queste due forze universali.

Il bene come il male è in perpetua interazione con la nostra vita, le nostre scelte, le nostre comprensioni e non si può vivere al di fuori della loro realtà cosmica. Le possiamo considerare come due forme di intelligenza che collaborano insieme al di fuori della nostra comprensione. È ovvio che noi, umani, le percepiamo al nostro livello e secondo l’educazione ricevuta a livello religioso e a livello sociale. Esiste sicuramente un punto di vista là dove queste forze sono una sola cosa.

Se analizziamo la nostra camminata in quanto umanoidi, possiamo constatare che queste forze sono rappresentate dalla sinistra e dalla destra che, in movimento, fanno emergere una logica d’unità che permette l’azione, l’azione di camminare. Possiamo anche evidenziare la permanente ricerca di equilibrio tra la destra e la sinistra, e su diversi piani. La dualità è presente dappertutto non come un conflitto ma come una collaborazione, essa è subordinata ad un fattore centrale, celato nel movimento, il motivo. Quando ci fermiamo, la dualità sparisce ed essa appare di nuovo quando camminiamo.

Il desiderio di apparire e di avere la maestria della vita, della materia fa apparire obbligatoriamente la dualità. Ovviamente, se l’uomo rimane alla superficie della propria vita senza approfondirla, egli sarà preso nel vortice illusorio della dualità senza rendersi conto che la Saggezza è ovunque.

Gli eventi della vita dimostrano la realtà di cui vi sto parlando e solo una percezione globale della vita, o almeno più ampia, può davvero aiutare a capire l’origine della sofferenza, l’origine della disarmonia ecc. Esiste un Ordine cosmico, un’Intelligenza universale, un’Origine animatrice che possiamo appunto definire come il Bene comune, la Verità assoluta della vita. A seconda delle circostanze e soprattutto a seconda della nostra osservazione su noi stessi, uno stato d’animo può tendere verso l’Amore o scendere verso l’odio. Bisogna capire che cosa anima la nostra vita. Dall’uomo può uscire sia la rabbia che l’amore. Spetta all’uomo stesso di identificarsi all’unità che egli rappresenta sulla terra e di agire in quanto portavoce di Dio, la grande Origine, il Bene comune, che tutto il suo corpo esprime naturalmente.

Redattore: Alain Contaret

Nazione Essena

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) e insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro esseno Olivier Manitara,

Correzione testo: Barbara Frattini

Nazione Essena

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button