Gli Esseni, la Vita a 360°Senza categoria

Guarda il tuo cane negli occhi e sii con la sua anima

Essere coerente e autentico con la vita stessa

La vita è un mistero insondabile che ci parla unicamente di onore, di dignità, di regalità, che chiede apertura dello spirito, calore del cuore e buona volontà affinché Essa possa esprimere tutta la sua bellezza e tutto il suo splendore attraverso il nostro regno. Essa è un’intelligenza universale che si esprime in ogni cosa in noi e attorno a noi. Essa è l’anima comune di tutto ciò che esiste, l’anima della grande unità che rappresenta la creazione, riassunta nel nostro corpo e nella nostra struttura globale. E’ un dato di fatto che esistano degli scambi permanenti tra tutto ciò che esiste. Questi scambi sono soprattutto invisibili ma possono anche esprimersi attraverso la forma fisica che ogni essere, ogni cosa ha.

Ci è dato, nella maggior parte dei casi, di aver accesso alla parte più superficiale di un essere, al suo veicolo di manifestazione mentre un essere è portatore di un’influenza, di una memoria, di una vita che è necessariamente fuori dalla portata dei nostri occhi e dei nostri sensi.

Cosa succede realmente quando guardiamo un essere negli occhi per esempio, a che cosa abbiamo realmente accesso? E da dove proviene tutto ciò che riceviamo dal suo sguardo, dalla sua presenza?

Tutte queste domande di alta moralità ci fanno toccare il grande mistero di un essere, di un’esistenza, della nostra esistenza, della tua esistenza. Un essere, un’anima, un’intelligenza si trova sempre dall’altro lato del velo e ci osserva. Un essere è tutto un mondo, tutto un mistero che rende la vita, l’esistenza veramente sacra, nella coscienza che un’offesa oppure una benedizione è per forza verso dei mondi nascosti.

Noi stessi abbiamo la nostra intimità profonda, una particella della grande Anima della vita e che è la vita stessa in tutti gli esseri. Cercare la vita superiore in ogni essere equivale a vivificare la nostra vita interiore, quella della nostra anima e del nostro spirito.

La vita è invisibile e gli occhi di un cane, per esempio, sono la porta verso un mistero sacro. I nostri occhi sono una porta verso l’infinito, verso altri mondi. Quando guardi un cane negli occhi, puoi constatare che ti guarda anche lui, ma a che cosa ha accesso? Che cosa sta guardando? Che cosa lo interessa nel nostro sguardo?

Potremmo immaginare un mondo senza anima? Potremmo immaginare degli occhi vuoti, senza luce, senza vita, degli occhi che ti portano verso il nulla?

Tutto la regalità si trova nel vivere con la propria anima collegata permanentemente con l’Universale e onorare e rispettare l’anima dell’altro e di tutti gli esseri. Allora ci avvicineremo realmente alla grande unità, alla grande Verità che cerchiamo dall’alba dei tempi.

Redattore: Alain Contaret

Nazione Essena

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) e insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro esseno Olivier Manitara,

Correzione testo: Barbara Frattini

Nazione Essena

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button