Gli Esseni, la Vita a 360°

Avere un animale da compagnia per conoscere la sfera degli istinti ed orientarla nella nobiltà

Il sostegno reciproco tra l’uomo e l’animale per la propria evoluzione

L’uomo moderno sente il bisogno di avere un animale da compagnia, ma non sa alla fine quale ne sia lo scopo più utile sia per se che per la società. Occorre riflettere sul fatto che il regno animale e quello umano sono ben distinti. Portare un animale nel bel mezzo del vortice quotidiano umano moderno, non vuol dire per forza che sia di suo gradimento e  sopratutto se l’essere umano non lavora su se stesso ed è ancora sottomesso ai più bassi istinti.

Ovvio che avrà luogo uno scambio e che nascerà una relazione affettiva, ma come per una coppia, la relazione deve portare ad una conoscenza di sé e di tutto ciò che l’umano potrebbe acquisire per nobilitarsi e per onorare alla fine il proprio regno.

La sfera dell’istinto non è conosciuta dall’essere umano, è un’intelligenza della natura in noi che potrebbe diventare il supporto per altre manifestazioni di intelligenza che aspettano che questa base sia solida e nella maestria. Possiamo facilmente percepire che se l’istinto nell’uomo non è nella maestria, quest’ultimo perde il suo equilibrio.

Oggi, cosa vediamo nella vita quotidiana? Un essere umano spesso incosciente e governato dagli istinti, che in se, non sono negativi. Ma non è questa l’impronta che deve mostrare l’uomo! E se questa sfera governa in modo continuo, senza che l’intelligenza ed il ragionamento abbiano la meglio, significa semplicemente che egli non riceve una vera e propria educazione.

Attraverso una vera ed autentica educazione, le energie degli istinti sono condotte verso gli alti ideali che dovrebbero essere onnipresenti nella mente e nel cuore dell’uomo degno.

L’istinto è un’intelligenza da ascoltare e le forze che ne sono associate sono una linfa, del “carburante” per svilupparsi e slanciarsi verso le altezze del nostro essere, fin all’intelligenza divina in noi. Ovvio che tutto sia sacro e divino, ma l’essere umano non può essere soddisfatto di una vita unicamente istintiva ed incosciente.

Un animale è un animale, un uomo è un uomo.

Se l’uomo “approfitta” dell’opportunità di una presenza animale constante nella sua vita, è l’occasione di studiare realmente cos’è un animale, al di là della relazione naturale e abituale e di concentrarsi sul fatto che disciplinare bene un cane per esempio può portare a disciplinare meglio se stessi, a riconoscere l’animale in noi e averne la maestria con amore, intelligenza e pazienza.

L’animale fa parte della famiglia e ogni membro ha la sua funzione al di là dei rapporti naturali e alle volte superficiali.

L’uomo non dovrebbe avere un animale da compagnia unicamente per moda o per riempire un vuoto, con il rischio di creare una dipendenza affettiva e limitarlo nel suo destino.

L’animale, come il bambino, ha bisogno di evolvere e lo può fare soltanto attraverso l’ambiente umano, anche se solo in parte, poiché può evolvere ancora di più se l’uomo lo fa entrare in una visione animista e spirituale che lo collega a ciò che è superiore e divino.

L’animale aspetta che l’uomo sia un vero uomo, verticale, che abbia i suoi piedi ben radicati nella realtà della vita autentica terrena, della natura, e che quindi abbia la maestria e un orientamento chiaro verso i misteri della vita e che abbia i suoi pensieri ed i suoi sentimenti rivolti verso un Alto Ideale in sè, in poche parole dunque che sia  nell’equilibrio.

Redattore: Alain Contaret

Nazione Essena

Rappresentante della Tradizione e Religione essena in Italia

Sacerdote esseno, ierogrammata (scriba esseno) e insegnante esseno

Esperto Arte del movimento meditativo esseno (Qi Gong e Yoga esseno)

Discepolo del Maestro esseno Olivier Manitara,

Correzione testo: Barbara Frattini

Nazione Essena

Sacerdotessa essena e Ierogrammata (scriba essena)

Discepola del Maestro esseno Olivier Manitara

Per leggere gli altri articoli della rubrica “Gli Esseni, la Vita a 360°” CLICCA QUI

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button