PoliticaSenza categoria

Coalizione Etica: “eleggiamo il Presidente della Repubblica”

Coalizione Etica invita tutti gli Italiani ad esprimere liberamente la propria preferenza per quanto riguarda il Presidente della Repubblica

Coalizione Etica, lancia un’iniziativa epocale che mai si è vista nel corso della storia politica del Nostro Bel Paese. Il popolo, in quanto Sovrano, è chiamato ad eleggere in modo Diretto, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Le votazioni verranno raccolte tramite una piattaforma ad hoc che troverete (tramite link) nel corso del comunicato stampa. 

COMUNICATO STAMPA

Coalizione Etica
Coalizione Etica

Nel giorno della celebrazione dei 207 anni della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, Istituzione portante della Repubblica, che all’atto dell’unificazione nazionale nel 1861, ha portato a termine brillantemente il compito affidato dall’allora Presidente del Consiglio dei Ministri Camillo Benso Conte di Cavour di unire gli Italiani, il Movimento “Coalizione Etica”, avente come fini il perseguimento e la tutela dei Valori Costituzionali della Repubblica, di fronte all’attuale dittatura nazicomunista sanitaria, terapeutica, tecnocratica e al terrorismo mediatico, si pone come unico Movimento politico di opposizione all’attuale governo Draghi, sostenuto da tutti i partiti e movimenti presenti in parlamento e finti oppositori, che sta conducendo l’Italia al disastro economico e sanitario.

Con il suo Programma “Mondo Migliore”, il Movimento tende a risanare l’economia italiana e ogni settore della pubblica amministrazione, con i seguenti obiettivi:

  • totale azzeramento delle tasse per chi sta nelle regole e applicazione delle tasse a chi le contravviene;
  • totale azzeramento dei costi dei servizi strategici (acqua, energia, scuola, sanità, trasporto pubblico);
  • diritto di dignità mensile per ogni maggiorenne (calcolato in base alla nuova condizione di azzeramento dei suddetti costi e tasse).

Quanto sopra sarà possibile con l’emissione a credito di una “moneta” parallela a quella chiamata euro, per manutentare infrastrutture e servizi strategici del Paese, in attuazione della circolare della Banca Centrale Europea.

La stessa Banca Centrale Europea ha previsto: “I sistemi di moneta complementare consentono ad una comunità locale o regionale di mobilitare le proprie risorse sottoutilizzate per soddisfare bisogni che altrimenti rimarrebbero insoddisfatti. La liquidità aggiuntiva che essi forniscono è un modo per incrementare i servizi, sia commerciali che pubblici, senza ricorrere a mutui o ad incrementi di tassazione.

Le monete locali consentono l’adozione di soluzioni lavorative più eque ed efficienti, poiché i cittadini a basso reddito possono effettuare i pagamenti di servizi mediante moneta locale, che possono procurarsi lavorando a progetti di pubblica utilità, piuttosto che nella moneta nazionale che a loro manca. Le monete complementari sono legali, nonostante vi siano normative da considerare, a livello nazionale o sovranazionale.

Le monete complementari possono incoraggiare il dibattito democratico negli enti locali circa il livello dei servizi pubblici desiderato, in ambiti che includono: l’educazione, la salute, i servizi sociali, la sicurezza pubblica, la protezione ambientale, ecc. Le monete complementari consentirebbero di evitare i rischi connessi ad un pesante indebitamento, sia comunale, sia regionale, che statale”.

            Il programma prevede la trasformazione dell’Italia, in Paese della pace e Giardino Ecologico.

Occorre avvicinarsi ai temi della Coalizione Etica e convincersi di quanto sia importante USCIRE dal giogo dell’attuale potere di vertice lobbista, al grido “Si, anch’io ESCO!”.

Al fine di iniziare il nuovo corso della democrazia diretta, invitiamo tutti gli Italiani, per evitare la nomina del nuovo Capo dello Stato, che avverrà nel mese di gennaio del 2022, da parte delle solite lobby di potere, di esprimere la propria indicazione di voto, esprimendo liberamente la propria preferenza nel sito elezionipresidentedellarepubblica.it (OPPURE CLICCANDO QUI) indicando il nome della persona prescelta, che deve aver superato i 50 anni e godere dei diritti politici e civili.

Le vecchie idee si dissolveranno quando saranno scomparsi tutti i residui dei contrasti di classe e delle loro ripercussioni nelle coscienze degli uomini: processo che non può essere effettuato con mezzi coercitivi o in via amministrativa, ma richiede un lungo periodo di evoluzione della convivenza sociale e dell’etica collettiva.

 

Roma, 5 giugno 2021

 

Il Segretario Nazionale                  Il Presidente Nazionale

    (Maurizio Sarlo)                           (Antonio Pappalardo) 

 

Per leggere le lettera dei Giovani Indirizzata alla Politica CLICCA QUI

Nadir Davide Mennuni 

 

Mostra Altro

Articoli Correlati

Back to top button